Emery distrugge Montella e Varsavia diventa un miraggio

image

Montella DinamoUna notte da incubo, quella di Siviglia, che la Fiorentina non dimenticherà tanto facilmente, ma in campo si è vista la netta differenza tra i due allenatori, uno Emery, più esperto e abituato a vincere, l’altro Montella, che di queste partite in panchina ne ha vissute pochissime e proprio in questi anni sta costruendo il suo bagaglio d’esperienza. Il Siviglia ha disintegrato la Fiorentina in una mossa: facendo partire Vidal dalla linea dei difensori e lasciandolo libero di affondare sulla fascia, mentre Montella, dalla panchina, non è stato in grado di arginare l’avversario che infatti ha realizzato due gol nel medesimo modo. Una sconfitta che brucia, sia perché la Fiorentina comunque aveva creato qualcosa sia perché è evidente stavolta la differenza siderale tra le due squadre.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. Si in effetti non stavo pensando al Tottenham e alla roma quando ho scritto quelle cose(e anche al fantastico mese di marzo)….diciamo però che una volta su 3 soffriamo di grandi ansie da prestazione,e sempre sul piu bello.

  2. Puo’ essere marasto peró x me nel primo tempo si è vista una gara con due squadre di livello simile e che poteva svoltare a favore di una delle due in seguito a qualche episodio(una rete che ti incanala la gara x il verso giusto),
    Poi nel secondo tempo il difetto principe della viola , ovvero che si dimentica je co sta una gara di ritorno o che ma cavani ancora tanti minuti e che il Siviglia alla fine non aveva mostrato + classe di noi e quindi se la fiorentina finiva di esserla precipitosa (che poi quando i ritmi si abbassano e si gioca d fioretto i problemi sono degli altri come contro il totthenam)ma tornava a giocare e trovava il modo di buttarla dentro con un 2 a 1 al ritorno ci stavano ancora tante chance invece sul 2 a 0 è finita la gara peró

    sul fatto che contro le avversarie forti siamo nulli nn credo,
    La roma battuta 2 volte, con la juve una vittoria un pari e 2 sconfitte ma sono la juve e solo una è stata brutta, il totthenam, la dinamo che è molto piu’ forte del dinipro (la classsifica del campionato ucraini e la storia passata e recente dice questo )che non ha perso a napoli ,
    Insomma nn credo sia un problema che nnsiamo in grado di giocarcela con i club forti e che questi hanno gli Higuin e i tevez che nn perdonano, noi costruiamo ma senza Rossi perdiamo cinismo ed il 50% del potenziale.
    X questo vorrei vedere x una stagione intera la fiorentina con Rossi o almeno con Salah dall’inizio + un vice Rossi (uno alla Quagliarella o un giovane ma qualcuno x mantenere ogni volta intatta la fisionomia della squadra

  3. Giuliano, Viola Club Gruppo Ciociaro

    Il commento era il mio, ovviamente e noN di ” il tuo commento è in attesa di moderazione “.
    FORZA VIOLA !!!

  4. Differenza siderale tra noi e il Siviglia ? Bhà !!!
    Mi espongo a facili battute da parte dei tifosi detrattori : VEDREMO AL RITORNO QUESTA GRANDE DIFFERENZA !!!!! E SE CI SARA’ ALZERO’ BANDIERA BIANCA.
    MA NULLA è IMPOSSIBILE.
    SE POI SCENDERANNO IN CAMPO I GIOCATORI GIUSTI ( E CE NE SONO, CE NE SONO), MI SA TANTO CHE E’ IL SIVIGLIA A PRENDERE LA SCOPPOLA. POI FAREMO IL CONTO DEI GOL SEGNATI DA NOI E DI QUELLI FATTI DA LORO . Ma dopo i 180 minuti.

  5. LA DIFFERENZA INTANTO NON E’ SIDERALE,SE PROPRIO VOGLIAMO LA DIFFERENZA STA NEL FATTO CHE GLI ALTRI SEGNANO E NOI NO,SE NEL PRIMO TEMPO FACCIAMO 2 GOL(ED ERA NELLE NOSTRE POSSIBILITA’)SAREBBE STATA TUTTA UN’ALTRA PARTITA.IL FATTO DI NON SEGNARE E’ STORIA VECCHIA,ANCHE CON IL CESENA ABBIAMO DOVUTO ASPETTARE 31 MINUTI PER SBLOCCARE.CON LA DINAMO DI KIEV DOVEVA ESSERE UNA GOLEADA,STESSO DISCORSO CON VERONA E CAGLIARI.IN MEZZO ALL’AREA ABBIAMO UN PALO E NON UN ATTACCANTE E QUESTI SONO I RISULTATI.

  6. Ace concordo con quanto detto da te ma con una sola differenza…a me non è sembrato che nel primo tempo si sia fatta tutta sta gran partita…di sicuro meglio del secondo,in cui non eravamo proprio in campo.ma nel primo tempo,dove le chance erano alla pari fra noi e loro,il nostro gioco era abulico e improvvosato,senza una difesa o in filtro a centrocampo…pgni palla persa era un problema..loro andavano ad un ritmo completamente superiore al nostro….è vero,abbiamo avuto delle opportunità,ma mi son sembrate piu occasionali e “offerte”dal Siviglia che create da noi…
    La cosa che piu mi spaventa è proprio questa,la nostra completa incapacita mel cconfrontarsi con squadre di livello in partite importanti.una sconfitta la si poteva accettare tranquillamente,ma noi non riusciamo a perdere come tutti,noi ci facciamo umiliare non scendendo proprio in campo.
    ED È SEMPRE COSI…LO FACCIAMO SEMPRE

  7. Vorrei che si segnarrero più gol essere belli non conta! conta vincere più degli altri.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*