Eranio: “Amavo Joaquin ma Bernardeschi mi ha sorpreso. Il Milan aspetterà la Fiorentina domani”

Bernardeschi Udinese 2

A Radio Bruno si esprime l’ex milanista Stefano Eranio, in vista della gara di domani sera a San Siro: “La Fiorentina sta facendo molto bene anche senza Joaquin. Io personalmente lo amavo, lo seguivo anche in Champions quando giocava all’estero. Diventa difficile trovare altri giocatori di un erto calibro e con le stesse caratteristiche. Bernardeschi è una sorpresa perché è davvero un grande talento, ah capito che per il bene del suo futuro sarebbe stato buono anche cambiare posizione in campo, con l’aiuto di una persona che sa di calcio, come Paulo Sousa, che ha fatto crescere tutto l’ambiente. Non sui pensava che potesse arrivare a questo livello e non è certo facile ripetersi anche nel girone di ritorno. Il problema grosso sono gli infortuni, se per esempio Kalinic dovesse farsi male sarebbe difficile da rimpiazzare. Che partita tatticamente domani? Penso che per come giochi la Fiorentina, non permetta all’avversario di essere attaccata troppo alta. Con il palleggio che ha rischia di far andare a vuoto il Milan, che potrebbe aspettare i viola inizialmente per poi sfruttare il contropiede con Niang e Bacca“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA