Errori tattici e individuali, ecco come nasce la partita sbagliata

La Gazzetta dello Sport analizza la sconfitta della Fiorentina in Europa League. I viola hanno sbagliato la partita con scelte tattiche discutibili da parte di Paulo Sousa che si sono sommate ad errori individuali, come ad esempio l’entrata scellerata di Gonzalo che ha lasciato la Fiorentina in dieci uomini. Il quotidiano si pone due domande: Perché dopo il gol del vantaggio al 3’ di Kalinic la squadra viola ha rinunciato a giocare a calcio? Perché schierare sempre 10 uomini dietro la linea della palla affidandosi solo al contropiede?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20 commenti

  1. Suarez al posto di kurtic, kuba di marin, kalicic alternativa a Gómez…erano gli acquisti giusti senza spendere cifre astronomiche che servivano a Montella l’anno scorso

  2. Se sousa è intelligente capirà ben presto che non ha i giocatori adatti al suo gioco. Ieri ha sfiancato mati facendoli fare tutta la fascia e borja non puo giocare a 2 in mezzo al campo.
    Il bello è che lo abbiamo gia capito noi..

  3. Infatti Underdog, dietro è un grosso problema , ci sta sempre il rischio di ritrovarsi da un momento all’altro con i giocatori o contati o spompati,
    Purtroppo l’espulsione di Gonzalo è costata il ko pero’ ha almeno un lato positivo e che lo vedremo quasi sempre in campionato xche’ rifiaterà saltandi una delle gare + facili delle stagioni in cui puoi dare un occhiata agli altri senza rischi assurdi .
    Borja e Gonzalo hanno avuto un calo nel secondo anno quando a febbraio /marzo avevano già giocato quanto l’anno prima e ora Gomzalo seppure ha fatto un errore serve ancora di piu’ che in passato.

    Considerando ingaggio di basanta e quanto pelrenderà ora mexes x me siamo spuntati perhè avevano deciso di sostituire basanta con il francese ma berlusconu si è ipposto e arriverà a gennaio, se cio’ risolverà i problemi elo ne crearà altri neanche lo so ma dichiarazioni di prade’ e procuratore francese mi fan pensare che arriva mexes

  4. Se continuiamo a fare 2 tiri a partita rischiamo di perdere con chiunque…sfv ma e’ dura..

  5. Il problema del centrocampo è che Borja non è adatto a giocare in un centrocampo a due.

  6. Non dirlo a me AceBati, quando vedo un difensore che cade mi vengono i brividi. Non ce la faccio a arrivare a gennaio così!

  7. Underdog per me se Sousa vuole continuare a puntare su un centrocampo a 2 l’unica cosa è alternare Suarez e Borja mettendo uno dei 2 con Borja o vecino,
    Forse Sousa la vede anche lui cosi’ , badelj domenica non gioca per squalifica e qundi Suadez sarà titolare,
    Se ieri giocava suarez e accusava il + lieve degli infortuni eravamo nei guai nella prossima gara, nn so come sta vecino ma senza quei 3 contemporaneamente …
    1 tra Badelj e suarez bisogna cercare di averlo sempre ed in condizioni buone.insomam se alterna i 2 nn mi spiace , mi preoccupano pero’ tante altre cose.

  8. La partita sbagliata nasce bel momento in cui viene dato questo centrocampo ad un allenatore che basa il suo gioco sull’intensità e fisicità degli interpreti ovvero due centrali e due esterni. Basta vedere il Basilea giocatori normali in quei ruoli ma che fanno della sostanza l’arma migliore tanto da risultare molto più idonei al gioco di Sousa loro ex allenatore. Non fatevi abbagliare dalla Fiorentina estiva e dalla partita col Milan squadra allora ancora in vacanza…quando le squadre iniziano a metterci intensità il nostro centrocampo scompare perché ha interpreti che solocon il gioco di Montella potevano mascherare i loro difetti

  9. Nessuno che si chieda che fine ha fatto quel “fenomeno” di Mario Suarez? No,perché ieri sera avrebbe dovuto giocare Vecino,ma essendosi fatto male nel riscaldamento Sousa lo ha sostituito con Borja che avrebbe dovuto riposare. Ora,o Suarez è in una condizione fisica pessima o bisogna cominciare a chiedersi se Sousa lo volesse veramente….

  10. Tutto vero però se Gonzalo non fa quella minchiata loro possono giocare per altri 10 anni e il gol non lo fanno mai anche se usciva astori

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*