ESCLUSIVA – BATISTUTA: “Il capitolo Fiorentina è chiuso per me, deve essere la società a riaprirlo. La cittadinanza onoraria di Firenze…”

batistuta giardino 1

Qualche giorno a Firenze, da vero e proprio turista, ma tanto è bastato ai tifosi della Fiorentina per sognare un ritorno in società di una leggenda come Gabriel Omar Batistuta. Fiorentinanews.com ha avuto la possibilità di avvicinare il campione per parlare di questa stagione dei viola e per sapere qualcosa sul suo futuro: “La Fiorentina è andata bene fino a dicembre, poi è calata e ci sono stati dei problemi”.

Ci sono state a suo parere analogie con il 98/99? Nel senso che anche voi eravate primi, vi aspettavate rinforzi sul mercato ed è arrivato Ficini. Quest’anno cinque giocatori ma nessuno di determinante…
“Analogie non ci sono, ho visto una squadra che ha giocato benissimo fino a dicembre e poi i viola non sono riusciti a mantenere il ritmo. Si vede che Juventus, Napoli e Roma erano superiori”.

Da ex grande attaccante, Kalinic può essere utile anche in futuro?
“I gol li ha fatti: serve, è servito e può ancora servire alla Fiorentina. Chiaramente il suo rendimento dipende anche da quello della squadra”.

Con Paulo Sousa ci ha giocato contro, ma ha avuto modo di conoscerlo. Come le è sembrato in veste di allenatore?
“I primi sei mesi sono sembrati buoni a tutti, ma se ha fatto giocare la Fiorentina in quel modo vuol dire che è capace”.

Bernardeschi può essere la futura bandiera viola?
“Non rompete le p…e con le bandiere. Ci vogliono dieci anni per diventare una bandiera di squadra. Non so cosa gli passa per la testa”.

Intanto è arrivata la notizia della cittadinanza onoraria per lei a Firenze… 
“Immaginate quanto possa essere contento, poi dopo tanti anni è sicuramente un bel riconoscimento”.

Domanda d’obbligo: può esserci un futuro in società per Batistuta? Dipendesse da lei che cosa direbbe ad una proposta del genere?
“Non sono domande da fare a me, ma alla società. Per me la Fiorentina è una storia chiusa e deve essere la stessa Fiorentina a riaprirla”.

(Ha collaborato Mattia Sorbetti)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

34 commenti

  1. Che sia stato un grandissimo calciatore ( per me il migliore, Antonio a parte) della Fiorentina è pacifico che sia un altrettanto bravo dirigente questo è tutto da dimostrare!! Meglio Rui a questo punto…..almeno lui ha già dimostrato di saper fare anche questo ruolo!!

  2. La cosa sorprendente è che mi sa del “Gobbo” solo perché parlo positivo della squadra e della società, mentre i veri tifosi viola, secondo loro, sono quelli che passano il tempo sulla tastiera a criticare, sputtanare, deridere e offendere i propri giocatori, la proprietà e le persone che lavorano per i colori viola.

  3. Incredibile la sicurezza con cui certi riescono a starti sui cabasisi (Camilleri, licenza poetica) anche se esprimessero opinioni sul tempo. Figuriamoci su Bati.

  4. A Frankino!!… Ma smettila dai…stai andando nel ridicolo…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*