Euro 2016: Ecco DIECI calciatori interessanti a portata di Fiorentina

L'attaccante Marko Arnautovic
L'attaccante Marko Arnautovic

L’Europeo di Francia è ormai entrato nel vivo, e abbiamo già visto all’opera almeno una volta tutte e 24 le nazioni partecipanti. Si tratta di un’occasione per i tanti calciatori impegnati per mettere in mostra le proprie qualità ed allo stesso tempo è un’opportunità altrettanto ghiotta per gli addetti ai lavori, per prendere nota e valutare operazioni di mercato. Giocatori che arrivano da tutta l’Europa, varietà di caratteristiche e di attitudini, un mix da osservare con grande attenzione. Vediamo ora alcuni calciatori interessanti impegnati nella competizione:

Fabian Schar (01/07/1991) Difensore centrale SVIZZERA (Hoffenheim): Difensore forte fisicamente e vigoroso nel contrasto, dotato di ottima qualità tecnica. Fortissimo di testa, è una minaccia sui calci piazzati. Tempestivo nelle chiusure, nonostante l’elevata altezza non è affatto macchinoso. Destro naturale, si disimpegna benissimo in impostazione e calcia molto bene i rigori.

Victor Lindelof (17/07/1994) Difensore centrale SVEZIA (Benfica): Si è parlato tanto di Lisandro Lopez, ma il vero colpo in casa Benfica per il reparto arretrato sarebbe Lindelof. Impostosi prepotentemente nella stagione attuale nella retroguardia dei portoghesi grazie ad una serie di infortuni nel reparto difensivo, ha impressionato per qualità e personalità. Dinamico, potente, aggressivo, impeccabile nel gioco aereo, Lindelof è capace di agire anche come terzino destro, essendo dotato di una tecnica di base più che discreta.

Pavel Kaderabek (25/04/1992) Terzino destro REP. CECA (Hoffenheim): Esterno difensivo veloce e dotato tecnicamente, crossa bene e difende molto bene. Estremamente resistente, Kaderabek è un vero e proprio motore sulla corsia di destra, grazie ad una grandissima corsa.  Fisico di tutto rispetto, (1.82 x 78 kg), ricopre senza problemi anche il ruolo di tornante o di esterno a centrocampo.

Nicolae Stanciu (07/05/1993) Trequartista ROMANIA (Steaua Bucarest): Calciatore molto tecnico e intraprendente, ha lampi di grandissima qualità. Spiccata personalità, è molto bravo a svariare alle spalle delle punte e cercare l’inserimento. Dribbling fulminante e ottimo controllo di palla, Stanciu può giocare anche da interno a centrocampo con compiti tuttavia più di proposizione che di contenimento. In stagione per lui ben 14 reti e 11 assist in cascina.

Zlatko Junuzovic (26/09/1987) Centrocampista AUSTRIA (Werder Brema): Junuzovic è un centrocampista centrale puro, la mediana è il suo regno. Interno, regista, trequartista, non fa differenza, l’austriaco riuscirà a fornire ottime prestazioni. Fisico compatto, grande grinta, ottima tecnica e spiccata abilità in zona gol. Fornisce assist con continuità (14 in stagione), e calcia molto bene in porta; abilissimo nei calci piazzati, eccellente che si tratti di angoli o punizioni. E’ un calciatore che non si risparmia mai, alla ricerca del definitivo salto di qualità in carriera. 

Viktor Kovalenko (14/02/1996) Centrocampista UCRAINA (Shakhtar Donetsk): Vent’anni da poco compiuti, e già stabilmente titolare, nel club così come in nazionale. Kovalenko infatti gioca già come un veterano, intelligente tatticamente oltre la media e estremamente tecnico. Agisce sia da trequartista che da centrale di centrocampo, non è rapidissimo visto il baricentro alto, è abilissimo però nella difesa del pallone e sfrutta la sua forza fisica per sradicarsi di dosso l’avversario. Gioca semplice, è concreto: un centrocampista moderno che piace moltissimo a Shevchenko, attuale collaboratore tecnico del ct ucraino.

Danilo Pereira (09/09/1991) Centrocampista PORTOGALLO (Porto): Nativo della Guinea, è stato senza dubbio una delle maggiori note positive delle ultime due stagioni del Porto. Gioca davanti alla difesa, in un centrocampo a due o a 3. Ha grandissimi tempi di gioco, un fisico mostruoso ed è quasi insuperabile nel gioco aereo. Dotato di discreta tecnica, è un vero e proprio stacanovista in mezzo al campo e ottimo nel recupero del pallone.

Fedor Smolov (09/02/1990) Attaccante RUSSIA (Fk Krasnodar): Smolov nell’ultima stagione è letteralmente esploso, mettendo a referto un bottino di 24 gol e 14 assist. E’ una punta centrale molto mobile, capace di giocare anche in appoggio ad un’altra punta, (come fa nella Russia con Dzyuba), o più largo. Se la cava bene con entrambi i piedi e nonostante sia prestante fisicamente è anche piuttosto veloce. Su di lui si sta muovendo molto da vicino il Southampton.

Bartosz Kapustka (23/12/1996) Ala sinistra POLONIA (Ks Krakòw): Giovanissimo, non ancora ventenne, Kapustka impressiona per intraprendenza e qualità. Molto tecnico, fulminante nell’uno contro uno e bravo a calciare in porta; gioca su entrambe i versanti offensivi in un 4-3-3 o come ala in qualunque altro modulo, preferendo però partire da sinistra. Quasi ambidestro, è rapidissimo ma appare piuttosto gracile fisicamente, dovrà essere bravo a lavorare sulla propria struttura. Giovane molto interessante e di sicuro avvenire, con una valutazione ancora molto bassa.

Marko Arnautovic (19/04/1989) Seconda punta/Ala AUSTRIA (Stoke City): Calciatore che ormai sembra aver trovato la definitiva maturazione, anche a livello psicologico. I trascorsi all’Inter sono solo un ricordo: Arnautovic adesso è un calciatore in grado di essere decisivo, su tutto il fronte d’attacco, agendo da ala o da prima punta atipica. Dribbling, tecnica, forza fisica, tiro secco e doti balistiche e acrobatiche, l’attaccante austriaco è un mix di ottime qualità accompagnate da un fisico statuario. Noi ci punteremmo, visto anche il contratto in scadenza nel Giugno 2017.

Honorable Mentions: Sydorchuk UCRAINA (Dinamo Kiev), Nagy UNGHERIA (Ferencvaros), Maczynski POLONIA (Wisla Cracovia), Rafa Silva PORTOGALLO (Braga), Finnbogason ISLANDA (Augsburg), Malli TURCHIA (Mainz), Darida REP.CECA (Herta Berlino), Kleinheisler UNGHERIA (Werder Brema), Zakaria SVIZZERA (Young Boys).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Concordo

  2. martin olson della svezia mi è piaciuto tantissimo per via dei cross il nuovo pasqual solo che a destra
    Buon giocatore, è anche retrocesso col Norwich e non ha un prezzo troppo alto. Un po’ carente in fase difensiva ma ha un ottimo piede e grande corsa. Saluti, Redazione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*