Questo sito contribuisce alla audience di

Fascetti: “Fiorentina, quanti giovani e ora è un grosso rischio. Simeone faccia meno il guerriero”

L’ex allenatore di molte squadre di A e B, Eugenio Fascetti, analizza la rosa della Fiorentina esprimendo interesse, ma anche una certa dose di preoccupazione per il ringiovanimento della rosa fatto in estate: “Premesso che mi piacciono tutti gli attaccanti che ha a disposizione Pioli – dice Fascetti al Corriere dello Sport-Stadio – devo dire che avrei tenuto o acquistato un centravanti con più esperienza. Ci sono troppi giovani, tutti insieme. E se da una parte è un buon segno perché viene aperta una strada importante per il futuro, dall’altra per la stagione in corso è un grosso rischio.

Fascetti esprime delle perplessità sul modo in cui viene utilizzato Simeone: “Mi piace molto, ma deve fare meno il guerriero ed essere più lucido in area di rigore. Vedi Icardi. Però sono dell’idea che gli allenatori ultimamente chiedono troppo ai loro attaccanti perché devono rientrare spesso e aiutare la squadra. Il Cholito deve sprecare meno energie possibile ed essere incisivo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Su simeone sono d’accordo. Deve essere più incisivo. Il rinnovamento era necessario ma sono state sbagliate le tempistiche. Troppa lentezza sul mercato. Il gruppo giovane è un bene da una parte ma un rischio dall’altra. Qualcosa in termini di esperienza servirebbe anche davanti.

  2. Fascetti è un toscano arguto e senza peli sulla lingua. E capisce di calcio.
    La domanda è: tutti questi giovani messi insieme è un rischio calcolato o no? E se lo è, perchè non ci s’è orientati verso un mix, piuttosto che andare allo sbaraglio? O si vuol far succedere il “fattaccio” (cioè la retrocessione) ?
    Una società che si affida ad un gruppo di giocatori siffatto, o ha in mano dei campioni e allora sarò il primo a fare ammenda, oppure si raccontano frottole a chi ancora ci crede…

  3. Claudio di Ferrara

    Ovviamente ha ragione!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*