Fascetti: “La Fiorentina ha poco carattere e Berna deve darsi una regolata. La lotta Champions è ancora aperta, niente drammi”

Bernardeschi Schieramento

Eugenio Fascetti commenta così a Radio Bruno, la sconfitta di ieri sera con la Roma: “La Fiorentina quando viene aggredita sulle ripartenze si fa sempre trovare scoperta. Il gol di El Shaarawy era in fuorigioco. Quando la squadra va sotto, addio. Ha poco carattere. La Roma ad un certo punto affondava nel burro. Per i centrali era difficile, senza punti di riferimento. I giallorossi e in particolar modo Pjanic andavano dentro, vedo molto la mano di Spalletti, gli è andato tutto bene. Lasciare Tello fuori? Sono decisioni che spettano a Sousa. A ogni modo, Bernardeschi deve darsi una regolata, nel secondo tempo voleva giocare da solo, è in un momento di calo di forma. I sintomi ci sono da tempo, non è solo questa partita. Il fallo su Borja? E’ stato cattivo, un fallaccio. I calci come quelli fanno subito male, per un entrata simile sono stato fermo un mese e mezzo seppur senza fratture. Entro 48 ore si vedranno gli sviluppi e si capirà l’entità. Come si riparte? Dal Napoli sono passati cinque giorni, si, ma non si devono cercare alibi. Comunque sia non è successo niente, la classifica è corta e non bisogna fare drammi, ora bisogna tapparsi le orecchie e fare gruppo. Problema a centrocampo? Anche rattoppata, giocando con l’Hellas, la Fiorentina può fare comunque abbastanza bene. Per essere una grande squadra manca il carattere. Inter? può rientrare nella lotta Champions, perchè la testa e le motivazioni contano molto. Sousa? Ha fatto molto bene fin qui, la posizione in classifica è più o meno quella dei tempi di Montella. Il portoghese si è adattato bene al calcio italiano ma dare un giudizio definitivo è prematuro. Ha fatto vedere un bel gioco ma ancora non si può dire se è un brocco o un fenomeno, va seguito negli anni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Il problema di Berna è anche la bernarda….da quando ha conosciuto quella gran gnocca non fa altro che suonare la ……Tromba…… gli consiglio un pochino di astinenza, ma poco però……..

  2. ha ragione Fascetti al 100%, in particolare certe partite vanno giocate con il coltello fra i denti, lottando su ogni pallone dal primo all’ultimo minuto e con la massima precisione nei passaggi, ma tutto ciò non si è visto nè con la Roma nè con il Tottenham e soltanto in parte con il Napoli, giusto per ricordare le ultime partite…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*