Questo sito contribuisce alla audience di

Fattore Tata

Può un problema diventare una soluzione nel giro di poche settimane? Beh, nel caso di Ciprian Tatarusanu la risposta non può che essere sì. Durante la prima parte di stagione e anche in quella precedente, il portiere della Nazionale rumena era uno dei più criticati da tifosi e addetti ai lavori, anche se in realtà gli errori commessi sono sempre stati pochi. A Tatarusanu si imputava la poca sicurezza trasmessa al reparto difensivo, oltre alla (non) abilità nelle uscite alte. L’arrivo di Marco Sportiello nell’ultima sessione di mercato ha avuto il merito di “risvegliare” il numero dodici della Fiorentina, che si è sentito stimolato da una concorrenza che Lezzerini non gli ha mai dato e si è messo a lavorare per conservare la maglia da titolare. I risultati ottenuti sono evidenti e le partite in cui ci ha messo del suo cominciano a diventare tante: contro l’Atalanta il suo salvataggio su Petagna ha permesso ai gigliati di tornare a Firenze con un punto in casa. Contro il Borussia (in GermaniaTata aveva salvato la sua porta sullo 0-0, mentre contro il Milan le sue ottime parate non sono servite a niente. Positive anche le prove contro Udinese (salvataggio sul colpo di testa di Zapata) e Roma: contro i giallorossi il portiere rumeno è stato probabilmente l’unico a raggiungere la sufficienza. La solidità di Tatarusanu ha fatto emergere quali sono i veri problemi della Fiorentina, ovvero sia una difesa assolutamente non all’altezza degli altri reparti e inadeguata a certi livelli. E adesso anche l’addio in estate, che sembrava praticamente certo non più tardi di due mesi fa, non è più così sicuro: decisive saranno le intenzioni del sostituto di Paulo Sousa sulla panchina viola.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Secondo me è un buon portiere ma non è uno che porta punti come per ora non lo è nemmeno sportiello.. Quindi se sarà l’italiano il portiere per la prossima stagione poco cambierà secondo me!
    Anzi sportiello ha prospettive più ampie essendo alla prima esperienza importante e più giovane.. Mentre tata è questo.. un buon portiere reattivo che pecca nelle palle alte e non mi pare abbia un gran carattere..
    Il cambio portiere non credo cambierà molto, importante sarà sistemare la difesa e magari darle una organizzazione

  2. Tifolamagliaviola

    Magari lo riconfermassero. Ma la tentazione della plusvalenza è troppo forte, 15 milioni no ma 7 o 8 li prenderanno tranquillamente, tanta roba per la Fiorentina d’oggi. Sportiello mi convince poco, ma va visto una stagione intera

  3. Tata va via in Premier League… 15 mln non è una cosa da poco.

  4. Riconfermare!!!! Sarebbe l’idea migliore se ci fosse una proprietà serie che tiene al risultato sportivo??!!! Tata e’ arrivato a 0€ e se continua così a giugno arriveranno offerte di 10 mln di €!! Una plusvalenza ottima per i Braccini e Gnigni!!! Questa e’ la triste e misera realtà di oggi!!

  5. CISKO, hai perfettamente ragione. Non è certo il portiere il nostro problema, perché Tata, nella media dei portieri della ns. serie A, è a mio avviso tra i primi 5, Sportello costituisce in ogni caso una buona alternativa e il ragazzo polacco, Dragowski, completa come terzo di eventuale prospettiva il ns. gruppo di estremi difensori. Sono altri i ruoli in cui bisognerà intervenire, e con decisione. Occorrono almeno un paio di centrali (dei quali uno veloce nei recuperi) e due esterni difensivi come si deve. Infine, per rendere solido l’assetto difensivo della squadra, uno-due centrocampisti che diano vivacità e forza al reparto. Saluti viola.

  6. Lo continuo a scrivere da un bel po’.
    Tata è migliorato tantissimo e ha ancora margini.
    Da riconfermare assolutamente.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*