Questo sito contribuisce alla audience di

Fazzi non basta alla Fiorentina, sotto tono Bangu e Gulin

Gara a dir poco sfortunata quella odierna per la Fiorentina Primavera di mister Semplici, incappata in un Milan in giornata di grazia. Il 4-2 finale con cui i ragazzi di Pippo Inzaghi hanno fatto fuori i viola non occulta però le ottime individualità della Fiorentina, interessata a detta stessa di Semplici a fine partita “a portare ragazzi in prima squadra”. Fiorentina che aveva per altro rimontato con grande cuore e personalità il doppio svantaggio per subire poi il doppio gol beffa proprio nel finale. Analizzando i baby viola nello specifico abbiamo visto un Fazzi superlativo, oggi migliore in campo dei suoi: grandi accelerazioni per lui che si è guadagnato non a caso la punizione da cui è scaturito il primo gol, per poi siglare quello del pareggio. Ottime anche le scorribande di Venuti che sulla fascia destra (ma anche su quella mancina) sta dando segni tangibili di crescita. Forse un po’ stanco, o magari acciaccato, Capezzi, tra l’altro sostituito a metà ripresa da Semplici. Il capitano viola è incappato anche nelle insidiose zolle del campo del “Bresciani” di Viareggio ma forse più bella figura l’ha fatto il collega Petriccione. Sotto tono purtroppo sia Andy Bangu che Axel Gulin, spesso match winner in questa stagione, il primo un po’ penalizzato da una posizione così lontana dalla porta. In chiusura la difesa, a dir la verità poco impegnata da questo Milan, è risultata comunque buona l’intesa tra Mancini ed Empereur, pericolosi anche nell’area avversaria.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*