Questo sito contribuisce alla audience di

Federico Chiesa: “Nei Giovanissimi non giocavo mai ma ho tenuto duro. Bisogna sempre avere un’alternativa al calcio”

La corsa di Chiesa. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Grande protagonista della vittoria della Fiorentina in Azerbaijan, Federico Chiesa, è stato protagonista di un incontro “inseguite le vostre passioni ma continuate a studiare” alla International School of Florence ed ha parlato così a proposito della sua esperienza: “Mi è stato chiesto come ho fatto ad allenarmi tutti i giorni e diplomarmi con il massimo dei voti. Non sono l’unico e non credo di aver meriti particolari. Intanto i miei genitori erano stati chiari: senza studio, niente calcio. E poi ho cercato di tenere duro anche quando ero nei Giovanissimi viola dove non giocavo mai: feci una sola partita, e neppure dall’inizio. Spesso mi mandavano con i ’98, quelli più piccoli. Ho sempre pensato che sia importante avere un’alternativa al calcio. Se non avrò la capacità di affermarmi da calciatore e dovrò andare a cercar fortuna altrove“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Ha la stessa tigna del padre!!!non sfondera’, ha già’ sfondato!!il prossimo step è’ giocatore affidabile o fuoriclasse!!

  2. Complimenti Federico.

  3. Bravo Federico, un ragazzo con la testa sulle spalle e un calciatore con ottime prospettive.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*