Ferlaino: “Se la Fiorentina gioca alla pari, il Napoli stravince. Antognoni? Quanto lo stimo, un fiorentino vero”

A Radio Bruno l’ex storico presidente del Napoli Corrado Ferlaino parla della sfida di stasera e si rifà anche al passato: “Ai miei tempi noi consideravamo la Fiorentina una società amica, tra le tifoserie non c’erano problemi: Clerici ad esempio fu comprato proprio dalla Fiorentina. Nell’anno del primo scudetto pareggiammo la partita conclusiva con la Fiorentina, al San Paolo. Mertens come Maradona? Il belga salta l’uomo ed è una punta, Diego era un giocatore a tutto campo, poteva fare anche il portiere, puntava più sulla tecnica. Fiorentina in difficoltà? Quest’anno ha buoni giocatori ma alterna partite ottime ad altre meno buone. Stasera dipenderà da come la Fiorentina imposterà la partita, se tenta di giocare ad armi pari col Napoli, il Napoli stravince. Se gli prende le contromisure, può avere delle chance e le deve trovare l’allenatore. Antognoni? Era un grande giocatore ed un galantuomo, una persona di parola, che stimo molto. E’ un fiorentino vero”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Presidenti che si svenavano e poi dovevano vendere x evitare il fallimento stile Sensi!!???
    Grazie ne faccio a meno e mi tengo i Della Valle con pregi e difetti. Se poi dovesse arrivare lo sceicco come nelle favole…..ben venga!!

  2. con tutti i difetti che avevano, i presidenti degli anni 80 e 90 non torneranno mai più. non c’erano mica le televisioni a finanziare il calcio, queste persone si sono svenate per le squadre di calcio e lo facevano perchè erano prima di tutto tifosi. ferlaino, viola, mantovani, gli stessi pontello e cecchi gori, pellegrini, anconetani, rozzi! che personaggi!! non cito quello del milan, perchè lui è l’artefice principale della rovina del calcio italiano.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*