Fernando: “La mia trattativa con la Fiorentina, volevo scappare…ma io rimasi in Ucraina raccomandandomi a Dio”

C’è aria di derby a Genova, dove si stanno per affrontare le due formazioni della città della Lanterna. Il centrocampista brasiliano della Samp, Fernando, nel frattempo racconta a La Gazzetta dello Sport: “Quand’ero alla Shakhtar il vero derby era con la Dinamo Kiev, anche se le squadre non sono della stessa città. La rivalità è incredibile. Contro di loro ho giocato la partita più strana…Si trattava di una supercoppa. La stagione stava iniziando e noi eravamo in ritiro in Svizzera. Lì ci arrivarono le notizie sulla guerra in Ucraina. Da casa mi chiamavano allarmati, noi giocatori eravamo scossi. Pochi giorni prima della partita ci svegliamo con la notizia di un aereo bombardato e abbattuto vicino a Donetsk. Noi brasiliani ci riunimmo, volevamo scappare. Io ero terrorizzato, ma c’era in ballo una trattativa con la Fiorentina, il campionato italiano, il mio sogno. Se scappavo rovinavo tutto. Sono rimasto, raccomandandomi a Dio. In rosa c’erano 13 brasiliani, alla partita ci presentammo in quattro: Taison, Luiz Adriano, Ilsinho ed io, eppure vincemmo 2-1. Ma quell0 probabilmente è proprio il derby che non dimenticherò mai”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*