Questo sito contribuisce alla audience di

Ferrara: “Cari Della Valle, come potete accettare che una squadra venga ridotta così sotto i vostri occhi?”

“Domanda: come si spiega che imprenditori capaci e vincenti debbano vedersi ridurre una squadra ai minimi termini sotto i loro occhi?”. Se lo chiede e soprattutto lo chiede ai Della Valle, Benedetto Ferrara in un suo editoriale pubblicato da La Repubblica. Ferrara inoltre scrive nel passaggio chiave dell’articolo: “Siamo certi del fatto che se un’azienda del vostro gruppo perde colpi voi sappiate intervenire con autorità. Subito. Sia chiaro: nessuno di noi è così sciocco e presuntuoso da voler spiegare a voi il “come si fa”. Però siamo convinti che questa società, adesso, abbia bisogno solo della vostra presenza. Sappiamo che lei, Andrea Della Valle, appena può viene a Firenze. E conosciamo anche la sua passione per la squadra. Ma se l’aver delegato troppo ha portato a questi risultati forse adesso potrebbe essere il momento di riprendere in mano la situazione. I giocatori ascoltano il padrone. Solo lui può incidere profondamente sugli umori di un gruppo sbandato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Dato che i Della Valle sono maghi del businnes, forse dovrebbero capire che, una squadra forte darebbe piu’ immagine ai loro marchi e piu’ introiti di denaro in termini di diritti tv, di gadget, di coppe europee, di incassi ecc. Boh!

  2. Gliene fregasse qualcosa darebbero qualche soldo a Corvino da spendere sul mercato e non lo esporrebbero al pubblico ludibrio.

  3. io spero che i della valle trovino,ancora interesse per la fiorentina,certo è difficile intuire quale saranno,i movimenti che loro vorranno fare.però bisogna sempre,ricordarsi che se non era x la famiglia della valle noi non avevamo,più ne marchio ne trofei.loro ricomprarono,tutto mentre altri imprenditori,nel circondario della toscana,ed in particolare quello di firenze,fecero finta di non vedere e di non sentire.speriamo che tutto vada a finire nel migliore dei modi,x la fiorentina prima di tutto e x tutti noi.
    ferruccio

  4. fabrizio da Cecina

    Solo tre parole : DISGUSTO, AMAREZZA E RASSEGNAZIONE.

  5. Sono perplesso di tutto dalla gestione, allo scarso impegni dei giocatori alla smobilitazione generale. La vedo buia!

  6. Vedo che la stampa fiorentina continua a lanciare appelli disperati ai Della Valle, automaticamente bocciando, e non può esser altrimenti, tutto lo staff dirigenziale della società. Ma i Della Valle, nella persona di Diego che è il vero capo, hanno detto e ridetto che la Fiorentina è un passatempo e che non accettano critiche, per non parlare d’investimenti. Quindi non si capisce l’insistenza dei giornalisti a voler chiedere aiuto a chi ha sempre dimostrato disprezzo per Firenze, i fiorentini e la loro sfortunata squadra. I Della Valle sono un business group, non hanno nessun coinvolgimento emotivo – a differenza dei Moratti, dei Berlusconi o dei Pozzo per citarne alcuni – vogliono solo fare affari – come Preziosi e Zamparini – e quando un affare gira male, lo si lascia tra le perdite e via andare. Questo siamo noi per i Della Valle: una perdita.

  7. semplice il calcio non rende ricchezza tranne l’udinese quindi …..

  8. non credo che questo sig.Ferrara non pensi che dietro questo atteggiamento dei marchigiani ci sia la volontà,non manifesta,di vendere la società nel migliore dei modi…Il dio quattrino mai come ora impera alla barba dei deboli!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*