Ferrero: “Montella in Nazionale? Sarebbe il giusto tecnico post Conte. Vincenzo è avanti con il calcio. Il Milan…”

Montella ringrazia per gli applausi del 'Franchi'. Foto: LF/Fiorentinanews.com
Montella ringrazia per gli applausi del 'Franchi'. Foto: LF/Fiorentinanews.com

 

Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, ha commentato le voci di mercato su Vincenzo Montella in occasione della presentazione di ‘Casa Samp‘. Ecco le sue parole, riportate da Calciomercato.com: “Lasciare Montella alla Nazionale? Certo che sì, sarebbe un regalo e una prosecuzione importante del lavoro di un grande allenatore come Conte. Montella è avanti con il calcio, ma deve andarci lui. Non è mia moglie e non me lo sono sposato. Milan su di lui? Mica è un pacco. Per me rimane l’allenatore della Sampdoria anche per la prossima stagione, perché ha un contratto e io non ho notizie diverse. Poi se arriva la Nazionale o il Manchester United, io gli voglio bene e può andare dove vuole”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Effettivamente é come parlare al muro e poi parla il campo, la juve vale 20 punti più delle altre , ha fatto finale di champions , vinto scudetti etc , la fiorentina che ha altre risorse ed altri obiettivi cmq nella gara secca spesso ci ha fatto partita e nelle coppe con Montella ci siamo andati vicinissimi a fafli fuori, fosse stato facile non vincevono ogni anno il campionato. Inoltre non é questione di motivazioni che anche la juve gioca alla morte contro la fiorenentina
    Ultima cosa , oltra al campo parla della valle che a bocce ferme avrebbe firmato x il sesto o il settimo posto al primo anno di montella che lo disse proprio che non partivono x tornare subito in europa league ma nel tempo.

    Il problema di Montella e che é andato oltre alle piu’ rose aspettative e allora bruciate le tappe si voleva quasi tutti l’ alzamento della societá ma non chi avrebbe rischiato di spendere qualche soldo se avveniva ciò.
    Quello che mi fa rabbia però e che questi vogliono vincere ma solo se ci guadagnano soldi e sopratutto se allenatori o dirigenti restono in secondo piano.
    Insomma i della valle al posto del prorpierltario del leicester avrebbero visto di buon occhio ranieri o gli facevano fare la fine di Macia e Montella?
    Dopo il mercato invernale e quello che hanno fatto con Macia e Montella o tutte le cavolate di bucchioni non credo più alla loro buona fede come quando Prandelli subi la stessa sorte
    Montella Prandelli sousa e macia … Chi fa bene viene messo in discussione mentre i rogg e i mencucci se li tengono stretti ,
    Don Diego ha esagerato ora

  2. AceBati
    non perdere tempo a parlare e spiegare le cose a questi due poveri cog*****!!!

  3. Arrivare in semifinale contro ik sivuglua che poi ha vinto la coppa e arrivare quarti uscendo dalle coppe solo x mano della juve o di chi i trofei li alza era poco ? Il milan fa pena ma le altre ?
    Inter ha giocatori forti.
    La fiorentina lotta su 3 fronti con giocatori buoni solo se nn li spremi su 3 fronti e cmq siamo incompleti ( terzino destro . centrale . dostituto di salah … A centrocampo pure sono contati … )montella ha fatto troppo.

  4. Erossi@gmail.com

    Gli allenatori si dividono in vincenti e perdenti,Montella ,come Prandelli fa parte dei secondi, l’unica differenza è che entrambi sono perdenti di successo!!
    Quanto al campionato italiano e aI quarti quinti posti della viola smettiamola di esaltarlì.
    Sono 5 anni che Milan e Inter non sono più protagoniste di questo mediocre campionato dove la prima da 20 punti alla seconda e allora la fiorentina che arriva prima del Sassuolo é un successo? Mi fate veramente ridere!!!

  5. Da scudetto ?i sa che quando é arrivato Montella tu credevi che la squadra era da retrocessione visto che quello stavamo rischiando prima di Montella con 2 anni orrendi con Sinisa e poi Rossi.
    Montella ha fatto grandi cose in viola . nessuno metteva la viola tra le prime 6 al suo primo anno e la propritá non parlava di europa leaguue ma giustamente di ritrovare la dignitá .
    Al primo anno di montella meritavamo un terzo posto che ci ha rubato il milan . risultato che valeva uno scudetto e l’ avremmo meritato pure ma nessuno l’ avrebbe pronosticato alla vigilia e se Montella non é il solito ad qger fatto grandi cose nel suo anno in viola ha di certo piu meriti che demeriti

  6. Il mondo del calcio in Italia è qualcosa di raccapricciante.Montella dopo Catania ha avuto una lezione da Maran,che ha fatto il record con il Catania.E’venuto alla Fiorentina ed il primo anno con una squadra da scudetto è arrivato solamente quarto;per non parlare degli sconquassi che ha fatto dopo;e adesso che ha fatto la metà dei punti di zenga, che e’stato salvato da viviano dalla B ,si continua a dire che è un grande allenatore!!!.Come vogliamo ridurre il Gap con le altre nazioni se non capiamo niente di calcio e ragioniamo in base a teoremi precostituiti?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*