Finalmente Paulo Sousa

Sousa Basilea

Sousa Basilea

Habemus Paulo Sousa. Dall’esonero di Vincenzo Montella in poi non si è fatto altro che parlare del tecnico portoghese: sono stati giorni di passione, in quanto l’ex Juventus e il Basilea non trovavano l’accordo per la rescissione del contratto. Gira addirittura la voce che Sousa abbia pagato di tasca sua per accelerare le pratiche e giungere a Firenze il prima possibile: se fosse vero, tanto di cappello al neo tecnico della Fiorentina. Dopo il pranzo milanese con il patron Andrea Della Valle, nel quale i due hanno fatto conoscenza e discusso sui programmi e sugli obiettivi della Fiorentina, Paulo Sousa si è messo in marcia per Firenze, carico e voglioso di raccogliere il testimone di Montella e riuscire a fare meglio dell’Aeroplanino. La conferenza stampa odierna sarà il primo appuntamento del portoghese con l’ambiente fiorentino e l’ex allenatore del Basilea vorrà sicuramente impressionare i tifosi e l’opinione pubblica. La testa del portoghese è già a Moena: il tecnico non vede l’ora di plasmare a sua piacere la Fiorentina e nei prossimi giorni numerosi saranno gli incontri con la dirigenza viola per porre le basi per una campagna acquisti che, a rigor di logica, stravolgerà la rosa viola e la presenterà al via del campionato ambiziosa e pronta per stupire. Paulo Sousa vuole aprire un ciclo in viola e riuscire a fare meglio di Montella che in tre anni ha collezionato tre quarti posti, una finale e una semifinale di Coppa Italia e una semifinale di Europa League. Boa sorte, Paulo!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Godevil,felicita saltami addosso…condivido il tuo pensiero in parte,ma non facciamo i depressi cronici bimbi dai…

  2. Sousa spacca

  3. In bocca a lupo e forza Viola!!!

  4. Godevil, sottoscrivo il tuo commento.
    Quasi tutto dipende dal paracarro tedesco che è il nostro vero male incurabile che ha condizionato l’andamento delle ultime due annate e potrebbe condizionare pure la prossima.
    Se quei soldi li avessimo spesi diversamente saremmo andati in Champions, accidenti.

  5. Il problema on sarà Sousa, ma che ci ritroveremo al 15 agosto che non abbiamo venduto gomez e che quindi il mercato sarà in stand by, poi quest’anno le due milanesi vogliono riemergere e quindi siamo già dietro a juve le 2 romane e le 2 milanesi ed il napoli…siamo già settimo a prescindere…ovvio che poi ci saranno malumori a destra e a sinistra…chi pensi venga da noi se come obiettivo ai il settimo posto?

  6. ha ragione labbraha, basta con gli “ex”, anche durante le telecronache ci sono alcuni telecronisti, si fa per dire ,che ci raccontano in quali squadre, iniziando dai pulcini, hanno giocato mentre farebbero bene a fare solo la telecronaca, Belli i tempi di Carosio e compagni!!
    Comunque ora Sousa è allenatore della VIOLA,punto!!!
    In bocca al lupo e FORZA VIOLAAAAAAAAAAAAAAA

  7. Ovviamente se questo farà meglio di Montella saremo tutti felici e contenti, ma la vedo molto dura, sopratutto se la società non “svecchia” e sfoltisce l’ attuale rosa dei giocatori.
    Poi se Sousa otterrà dei risultati migliori di quelli ottenuti da Montella nel corso dei tre anni che ben venga

  8. Oh dobbiamo SEMPRE SOTTOLINEARE CHE È UN EX JUVENTUS ALTRIMENTI NON SIAMO CONTENTI…EPPURE È ANCHE EX INTER, PARMA, BORUSSIA, BENFICA…E DA ALLENATORE PER ULTIMO BASILEA….PERÒ DOBBIAMO METTERCI PER FORZA E SOTTOLINEARE CHE È UN EX JUVENTUS….CI PIACE FLAGELLARCI I COGLIONI…ECCOME SE CI PIACE, SIAMO NUMERI UNO IN QUESTO…

  9. FORZA VIOLA…….sempre e comunque

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*