Questo sito contribuisce alla audience di

Fiore: “Con Prandelli fu splendido, senza Calciopoli chissà dove sarebbe arrivata la Fiorentina. Saponara? Non mi spiego la sua carriera”

Uno dei protagonisti della rinascita viola, targata Prandelli, Stefano Fiore a Radio Blu ha ricordato quella stagione per poi affrontare i temi dell’attualità: “Fu un anno splendido, non c’erano particolari aspettative perché si veniva da un anno molto complicato e difficile, erano cambiate tante cose e tanti giocatori. Fummo davvero bravi, funzionò tutto alla grande, società, staff tecnico, giocatori, vivemmo tutti una stagione straordinaria. Peccato solo che quella squadra non poté continuare quello che aveva iniziato perché scoppiò Calciopoli. Poteva essere una Fiorentina diversa anche negli anni a venire, ma da lì fu intrapresa una buonissima squadra che qualcosa raccolse poi in seguito. La Fiorentina di oggi? Tutto sommato è in linea con le aspettative, anche per la tipologia di squadre che ha incontrato, considerando che Pioli ha avuto la difficoltà di iniziare una stagione con rinnovamento ma anche con tanti giocatori che sono andati via. Non è stato facile assemblare una squadra che sappiamo dover fare un certo tipo di campionato, visto che negli ultimi anni la Fiorentina è sempre stata protagonista. E’ un progetto che mi piace, con tanti giovani, la partenza è stata ad handicap però si sono viste cose molto buone a sprazzi. Bisogna lasciarli lavorare tranquillamente, senza aspettarsi grandissimi traguardi, però è una squadre interessante. Benassi e Saponara? Sono tra i giocatori di maggior tasso tecnico, soprattutto Saponara. A me lui piace tantissimo, non mi spiego come possa non aver fatto una carriera diversa, con tutto il rispetto per i club in cui ha giocato. Per quanto ha fatto vedere ad Empoli, è un giocatore che ad ogni partita regalava prodezze di qualsiasi natura, negli assist, nella lettura delle giocate. Se sta bene può veramente fare la differenza e portare la squadra ad un gradino più in alto. Benassi è un buonissimo giocatore, non ha ancora trovato una sua collocazione in campo e su questo dovrà lavorare Pioli, che saprà collocarlo nella miglior posizione possibile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Anche per Pranadelli si mobilito’ la macchina del fango …

  2. Ci buttarono a calciopoli dentro quando ci dovevano essere inter e roma. Quella squadra in un paese normale avrebbe vinto il titolo 2006 e non solo. Ci hanno scippato 2 qualificazioni alla champions. I della valle dovevano andare al tar.

  3. Senza calciopoli avremmo vinto lo scudetto. Punto.

  4. la più bella squadra dell’era della valle…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*