Questo sito contribuisce alla audience di

Fiorentina capovolta!

Gonzalo in campo. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

“La Fiorentina non segna”. “Sì ma almeno non prende gol e in difesa va bene”. Considerazioni che ci hanno accompagnato praticamente per otto giornate che sono state clamorosamente smentite nel giro di novanta minuti in cui i viola hanno fatto la bellezza di cinque reti e ne hanno incassate tre. Partita assolutamente folle quella in Sardegna contro il Cagliari, tanto spettacolo ma anche tanti errori. Kalinic e Bernardeschi, con l’aiuto di Tello ed Ilicic, hanno fatto a fette la retroguardia dei rossoblù. I viola si sono pure pconcessi il lusso di mettere a segno anche gol d’autore, bellissimi e tutti diversi fra loro per costruzione e finalizzazione.

Di contro la retroguardia, composta da Salcedo, Gonzalo e Astori, ha iniziato la gara come peggio non si poteva: un minuto e già il Cagliari era in vantaggio grazie ad un colpo di testa di Di Gennaro che si era incuneato con una facilità sconcertante tra le maglie gigliate. I primoi venti minuti sono stati da brividi là dietro, con svarioni e buchi concessi dai difensori della viola. E poi gli sbandamenti anche nel secondo tempo a completare una prestazione tutta da rivedere e non in linea con gran parte delle precedenti. Per la produzione offensiva, però, Sousa può stare tranquillo. La ritrovata verve realizzativa di Bernardeschi e l’ intesa perfetta con Kalinic, autore di una tripletta che non ammette repliche, fanno solo ben sperare in vista del futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*