Questo sito contribuisce alla audience di

Fiorentina c’è un esempio in Europa da cui prendere spunto

Qualche spunto, anzi più di qualcuno. La Fiorentina ha nell’Atletico Madrid un esempio tangibile a cui paragonarsi, visto lo status analogo della formazione spagnola con quella viola. Il giornalista de La Nazione Francesco Matteini ha analizzato così, sul suo sito violaamoreefantasia.it, la situazione dei Colchoneros, in relazione appunto alla Fiorentina:Una gioia e una lezione dalle partite di coppa. La gioia c’è l’ha data la squadra di Rui Costa, il Benfica, che ha eliminato la Juventus dall’Europa League. No, non sono patriottico nelle coppe e non mi importa un fico secco che la vittoria del Benfica permetta al Portogallo di scavalcare l’Italia nel ranking europeo. Conte piagnucola per un torto arbitrale? Gli andrebbe ricordato che il calcio di punizione con cui la sua squadra ha eliminato la Fiorentina, è scaturito da un’azione chiaramente fallosa su Borja Valero, non rilevata dall’arbitro. Nessuno ha fatto drammi. Abozzi pure lui che fa più bella figura. La lezione arriva invece dall’Atletico Madrid. La (ex) seconda squadra della capitale spagnola ha un fatturato di 120 milioni di euro: meno di un quarto del Real Madrid (519) e del Bacellona (482); meno della metà del Chelsea (303) appena eliminato e della stessa Juventus (272). Ciò nonostante è a un passo da vincere la Liga e si giocherà la Champions nella finale-derby. Insomma i soldi non solo, com’è noto, non danno la felicità ma neanche la garanzia di trionfare. Certo, il calcio pane e salame non è più di questi tempi. Tuttavia anche senza palloni d’oro in squadra (penso che nessun elemento dell’Atletico Madrid comparirebbe nella top 11 europea) si possono costruire squadre vincenti. Conta molto l’ipostazione del gioco e lo spirito di squadra. L’Atletico Madrid di Simeone coniuga alla perfezione tecnica spagnola e furia agonistica all’inglese. Sa duellare di fioretto e di scimitarra. Un buon esempio anche per la Fiorentina”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Pienamente d’accordo: uniamo grinta e tecnica e vinceremo!

  2. Comunque anche oggi si legge su cuadrado che potrebbe andare al
    Barcellona per una cifra intorno ai 30 milioni di euro da dividersi tra i due club, anche se la cifra finale potrebbe essere di 24-25 milioni.

    Quindi 12,5 mln a testa x cuadrado ,
    Stavolta la fonte non è rutto sport ma la gazzetta,

    Inoltre altro han scritto di bonaventura in viola a 12 o 15 mln,
    In pratica la fiorentina dovrebbe vendere cuadrado e spendere + di quello che incassano x bonaventura,
    Dei geni.
    Ma la societànon puó dire solo che l’intenzione e di tenere i giocatori forti e che è stanca di spcilazioni fuorvianti anche alla vigilia di una finale e che nn sono folli?

  3. L’atletico madrid sta facendo una sorta di miracolo, negli ultimi anni in liga real e barca hanno sempre fatto un campionato a parte , hanno delle squadre incredibili, il barca è/era la migliore di semlre ed il real spende 100 mln a pezzo se vuole, l’atletico avrà le sue spese peró se pensiamo ao costo dei cartellini con quello che il real ha speso x bale i cugini ci han fatto una squadra, ma i soldi di falcao sicuri che li hanno investiti? diego costa Koke, il turco e gli altro forti già ci stavan, il portiere è in prestito da 3 anni, david villa 5 mln a luglio… Diego in prestito a gennaio , thiago scarto della juve 4 anni anni fa, etc

    Poi quando hanno comprato falcao l’han fatto con i soldi di auguero preso con quelli di torres ,preso aggratis , visto che era un loro prodotto .

    Comunque da noi è improbabile seguire il loro esempio, da noi poi non vincerebbe neanche un city, mi siete mai chiesto perchè sceicchi e russi han lreso squadre in tutto il mondo ma mai in italia? Il camlionato francese aveva + fascino del nostro?

  4. Purtroppo in Italia esistono i giochi di potere e la squadre come MILAN,JUVENTUS E ROMA sono più tutelate rispetto ad altri campionati. Si va a vedere il RANKING UEFA solo fa comodo… mandare il MILAN che non poteva fare mercato per lac risi economica che sta attraversando è stato UN FURTO… che si ripercuote sul RANKING UEFA. Basta vedere la giustizia italiana… LUSI si becca 8 anni di galera mentre SIRVIO solo 4 ore la settimana… in un’altro paese questas disparità di sanzioni non esiste

  5. Il parallelo e’ improponibile. L’Atletico e’ border line col fair play finanziario avendo una forte esposizione con gli istituti di credito. Inoltre fa della corsa e dell agonismo la sua caratteristica di gioco. Proprio quello che e’ mancato alla Viola da gennaio a marzo. Il punto e’ che il fair play dell UEFA e’ una regola per le piccole societa’. Per le grandi,semplicemente un auspicio come si e’ visto col Barca

  6. Tecnicamente non siamo inferiore al Atletico, o al Borussia, il problema e che giochiamo in Italia e quindi non ci faranno mai andare in Champions, almeno dal prossimo anno chi vince l’EL va in Champions direttamente quindi speriamo di avere piu fortuna.

  7. Le analogie con la VIOLA x il fioretto ok. X la scimitarra ci manca ancora tanto

  8. Meglio il BORUSSIA DORTMUND….zero debiti (l’Atletico ha molti debiti)…puntano su giocatori del vivaio…gioco bello come quello dell’Atletico…ma budget inferiore…SFV!!!

  9. Per duellare di fioretto e scimitarra ci vogliono gli uomini giusti e quela cosa che quest’anno e’ mancata in qantita’ inustriale alla Fiorentina : la fortuna!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*