Questo sito contribuisce alla audience di

Fiorentina, Chiesa e un errore da non commettere

Proseguono i colloqui per il rinnovo di Federico Chiesa e tutto, ad oggi, fa pensare alla fumata bianca con il giovane prodotto della Fiorentina pronto a legarsi ulteriormente ai colori viola (oltre ovviamente a beneficiare di un bell’aumento dell’ingaggio, decisamente meritato sul campo). Ma la Fiorentina se vorrà davvero blindare il giocatore dovrà evitare di fare un errore, ovvero quello di inserire una clausola rescissoria che servirebbe soltanto a far sapere a tutti che il giocatore ha un prezzo e che dunque può essere acquistato. Chiesa è il simbolo della Fiorentina e come tale deve essere trattato, anche a livello di contratto, sarà suo (anzi lo è già) l’onere e l’onore di portare in alto i colori viola e per farlo al meglio servirà un contratto senza clausole o vincoli particolari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Un discorso logico e inconfutabile , però ci dobbiamo rendere conto che siamo alla Fiorentina dei DV ,che ci hanno detto in tutte le salse cosa vogliono da questa società autofinanziamento con plusvalenze per cui non si scappa ,giocatori come Chiesa sicuramente ,fino a quando ci saranno loro ,dovranno essere venduti .

  2. Niente clausole. Basta errori.

  3. Tifolamagliaviola

    Concordo: un giocatore forte come Chiesa non puo’ stare in una squadra di mezze figure, questo vale dapperttutto non solo a Firenze. Poi diventare titolari o stare in panchina in una squadrone è un altro discorso, Marcos Alonso non se lo filava nessuno anzi i soloni dicevano che il Chelsea aveva speso una follia. ora vale 40 milioni ed é titolare inamovibile. Invece bernagobbo si deprezza in panchina a Vinovo

  4. francescobellino

    Puo’ restare al massimo altri 2 anni, con Biraghi, Sanchez , Gaspar e altri cosi’ i fuoriclasse non restano, giustamente!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*