Fiorentina, ecco il nuovo ruolo di Pradé

Secondo quanto riporta Calciomercato.com, la figura del direttore sportivo all’interno della Fiorentina è da considerarsi superata: in tanti si occupano di calciomercato e cosi più che un direttore sportivo serve un coordinatore degli agenti di mercato. E questo sarà il nuovo ruolo di Daniele Pradè, che dovrà coordinare i movimenti di mercato della Fiorentina con Pereira e Angeloni a muoversi sul campo. Pradè oggi è colui che ci mette la faccia quando le cose vanno male e che in sede di mercato ha il compito di mettere l’ultima parola, cercando di seguire le linee guida dettate dai Della Valle. Slegato da questa figura resta Cognigni e il suo operato, visto che in quanto presidente della Fiorentina deve rendere conto solamente a Diego Della Valle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. maurogori5@virgilio.it

    Insomma una vera rivoluzione! Come al solito non sanno nemmeno più da che parte ricominciare. Riepilogo la nuova situazione di comando (e di mercato): Angeloni e Pereira (visti i grandi colpi recenti) rimangono come base (tipo trasferte in Argentina p. es.), questi riferiscono a Pradè, che con la consueta maestria (!) li coordina e poi a sua volta riferisce a Rogg. che informa Cognini, che bypassa Andrea e chiede direttamente al padrone in testa cosa fare. Questo dice no a tutto a meno di fare plusvalenze e allora la catena riparte all’indietro: Gnini dice no a Rogg che informa Pradè, questi dirige il due Pereira Angeloni e i due dicono a no al nuovo caso Mammana. Insomma cose già viste ed una pena infinita. Il pesce puzza dalla testa.

  2. Che grandi! Al ridicolo non c’è mai fine; questa società lo ha ampiamente dimostrato. Tutti all’Ascoli calcio, la vostra dimensione!

  3. Voglio Cognigni allenatore in seconda,Rogg preparatore atletico e Pradè capo magazziniere…solo così potremo puntare in alto…

  4. Allora vorra dire che non seguiro la fiorentina fino a quando non andranno via tutti questi dirigenti di m…

  5. In tanti si occupamo del mercato tranne chi dovrebbe…
    La figura di Pradé e metterci la faccia alle cavolate che fanno Rogg o Mencucci o altri …
    Restasse pradé e andasse via Rogg qlmeno diminuisce il casino

  6. L'Omino di Ferro

    Giusto. Anche per me Rogg è quello di troppo. E anche Angeloni è stato deludente. A Pradé però si addice più un ruolo di dg (al posto di Rogg) e meno sul lato sportivo.

  7. Un ministero !!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*