Questo sito contribuisce alla audience di

Fiorentina, arriva un esterno del Monaco

La Fiorentina piazza il colpo e si chiama Gil Dias. L’esterno di proprietà del Monaco, e sotto la procura di Jorge Mendes, è ormai prossimo all’arrivo in viola e l’operazione va delineandosi con un prestito biennale con diritto di riscatto a favore della Fiorentina stessa (che secondo Sky dovrebbe essere sui 20 milioni di euro). Gil Dias, esterno mancino classe 1996, aveva tante opzioni per la prossima stagione ma ha scelto la Fiorentina anche grazie all’intervento del direttore tecnico viola Carlos Freitas, portoghese proprio come lui, sottolinea O Jogo. Sarà dunque Gil Dias l’esterno mancino di ruolo che manca a Pioli con un esborso davvero minimo da parte della Fiorentina. Nell’ultima stagione Dias ha giocato in prestito al Rio Ave collezionando 34 presenze e 6 gol.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

105 commenti

  1. Sì ch'io fui sesto tra cotanto senno

    @Franco4
    Ciao carissimo
    Può darsi che abbia perso il senno. ..però arrivare ad affermare che Chiesa valga 50 / 60 milioni mi sembra un tantino azzardato.
    Il problema della Fiorentina è che non ha assolutamente beni immobili. ..il suo unico valore è dato dal patrimonio giocatori e dal fatto che gioca in massima serie.
    Quindi i miei 70 milioni di valutazione sono ampiamente all’interno dell’attuale rosa.

  2. Eccolo con il ” ce li metti tu 40 milioni”
    giá capito tutto altra corsa altro giro !

  3. O cotanto tu l’ hai perso proprio il senno! La società e’ arrivata al prezzo di 50-60 euro? Questi soldi già li vale solo Chiesa!

  4. Assomiglia alla storia di Salah,prestito di 2 anni e riscatto prefissato,però dopo 2 mesi la Roma,visto che l’egiziano era più che buono si accordó cn il Chelsea e il giocatore che da giugno diventó giallorosso

    E

  5. Il discorso sulla rateizzazione di ciò che hanno incassato penso sia superato dai fatti. Proprio oggi ho sentito che la cessione di Salah al Liverpool è il primo esempio di caltorizzazione di un credito nel calcio.
    In sostanza Pallotta ha venduto il credito a chi ha creato un fondo che a sua volta verrà venduto in quote sul mercato. Praticamente siamo già un passo avanti rispetto al classico presidente che si faceva scontare in banca le rate dei crediti, per avere liquidità immediata.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*