Questo sito contribuisce alla audience di

FIORENTINA, INACCETTABILE GALLEGGIARE NELL’INCERTEZZA. SERVE CONFRONTO PROPRIETA’-TIFOSI. ECCO IL PARTNER PER SIMEONE

La Fiorentina è reduce da un punto in due partite contro Juventus e Atalanta. Adesso il Chievo, quindi la sosta per le nazionali. Del momento viola, Fiorentinanews.com ha parlato con l’intermediario di mercato Bernardo Brovarone.

Contro la Juventus la Fiorentina per un attimo ha sperato anche in un punto. Come giudica la prova dei ragazzi di Pioli?

Abbiamo giocato un primo tempo ordinato, pulito, molto interessante tatticamente. Avevamo davanti una squadra che lasciava molto a desiderare come grinta e valori, è stata una Juventus che mi ha dato la sensazione che la Fiorentina avrebbe potuto farcela. Ad un certo punto, per come si era messa la gara, non mi aspettavo nemmeno di uscire battuto. Il secondo tempo è iniziato purtroppo con l’infortuno di Laurini che ci ha pregiudicato, dal momento che l’errore di Gaspar sul gol della Juventus è lampante; con questo non voglio dire che con Laurini avremmo vinto o pareggiato, ma che si è trattato di un frangente sfortunato. Dopo il gol subito, mi è piaciuto che la squadra sia rimasta con la testa sulla gara provando qualche guizzo, è facile perdere la testa, e anche se sotto di un uomo ci abbia provato, sono segnali importanti. A parole è semplice, in campo servono invece gambe e la testa giusta. I ragazzi sotto l’aspetto professionale hanno dei valori sul campo importanti. Ciò che è discutibile sono i valori tecnici…

Al Franchi con l’Atalanta, in una gara in cui l’arbitraggio è stato pessimo, la Fiorentina invece non ha brillato…

Con Atalanta si è palesata la mediocrità della squadra. In diversi giocatori spesso ci intravedi una brillantezza, del lavoro da poterci fare per il futuro. In questa squadra, nonostante gli 80 milioni spesi, ad oggi non ho tutte queste speranze. Mi sembra una squadra inferiore assolutamente a chi è partito. Torino e Sampdoria ad oggi per valori tecnici ci sono superiori. Se questa squadra riesce ad avere continuità, effettuando qualche necessario cambiamento tattico, allora potrà crescere. A metà campo, nel palleggio, nella densità, nella profondità siamo in grande difficoltà. Thereau è fuori ruolo da trequarti. Chiesa dà sempre la sensazione di volersi rendere un protagonista individuale. Lo vedrei bene dentro l’area di rigore, seconda punta con Simeone. Un trequartista, tre centrocampisti e quattro difensori in linea. Eysseric, Saponara, Gil Dias possono giocare in quella posizione. Si potrebbero vedere dei valori anche inaspettati. Da sottolineare la prestazione del portiere, Sportiello, molto preziosa, davvero. Abbiamo proprio bisogno di ritrovare tra i pali un protagonista giovane che abbia prospettiva e anche una possibilità di andare in Nazionale. Abdicando Buffon, subentrerà Donnarumma ma avrà bisogno di conferme, ha fatto i suoi errori e non lo vedo più sicurissimo. Sportiello mi ha dato dei bei segnali.

Sono arrivate anche le parole di Cognigni alla stampa. Cosa ne pensa dell’intervento del presidente esecutivo viola?

Le parole di Cognigni sono una conseguenza del passo indietro della proprietà; ora sono i manager che hanno effettuato un passo in avanti. Cognigni parla di una riconoscenza che non c’è, mentre la società è in vendita. Freitas va invece a farsi sentire per gli errori arbitrali. Fino a che non ci saranno condizioni di confronto con la società, fino a che non si metterà la faccia per parlare con i tifosi, andrà avanti questa situazione difficile e particolare. Non penso che potremo, in questo stato, fare qualcosa di più del normale. Galleggiare sull’incerto è inaccettabile. Va a discapito di una squadra, di un gruppo, che lavora con dedizione. Viene spento tutto in partenza. La proprietà porta avanti un percorso proprio, come se esistessero due “Fiorentine”: non potrà mai esistere una realtà tutta viola. C’è una forma di protagonismo e permalosità che va dall’infantile al grottesco. E’ impensabile nel 2017 prendersela per uno striscione, un commento di un opinionista. Così non si può stare in questo mondo. Non è certo una novità che la Fiorentina sia in vendita: il comunicato di inizio mercato è stato il modo di Diego Della Valle di gridare la propria rabbia alla città. Se non si ha lo spirito e la maturità di lasciarsi scivolare addosso certe situazioni, oltre ad aver creato una marea di spaccature all’interno della tifoseria, è un grande problema. Si va a sbriciolare un amore genuino. Si vive in una situazione troppo destabilizzante. Prima avevamo un vuoto di potere in certi ambiti, ora è quasi inutile che ci si presenti in certe sedi, non regna più il pallone nella nostra realtà.

La Fiorentina fatica a coinvolgere Simeone nella manovra. Come si potrebbe ridisegnare l’attacco viola con maggiore efficacia?

Simeone è un giocatore secondo me migliore di ciò che sta apparendo. E’ una prima punta, ma è un giocatore da rapina, è un calciatore che in area sa farsi trovare. Attraverso una maggiore densità in area di rigore, con una squadra molto più corta ed offensiva, renderebbe molto meglio. Non si può far giocare Simeone alla Batistuta. Ha bisogno di un meccanismo dietro di sé che lo metta in condizione di calciare a rete. Non riesce a calciare in porta. E’ talmente lampante il problema tattico di questa squadra che Pioli non dovrà farne un motivo di orgoglio. Problemi in manovra, nella copertura di campo, in fase offensiva. E’ tutto molto improvvisato, non c’è linearità nell’organizzazione di calcio. Davanti viviamo degli strappi di Chiesa: Simeone è abbandonato, Thereau non ha più lo spunto di prima. Resto del parere che se giochiamo con Chiesa e Simeone in avanti, con possibilità di svariare ed incrociarsi, avremmo una coppia di attaccanti che potrebbe fare la differenza. Gil Dias potrebbe giocare dietro di loro: lo vedo molto meglio dietro la punta che sulla fascia. Serve gente con piedi morbidi in quella zona di campo, calciatori come Verdi del Bologna, Ramirez della Sampdoria, per esempio, trequartisti con spunto e talento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

40 commenti

  1. Alessandro, Toscana

    Etpetalasna, certo che non basta essere abbonati per tifare, solo che qui mi accusano sempre di essere gobbi perché non tifo i DV!
    Io infatti tifo la Fiorentina, NON i DV!
    Ed infatti ho fatto l’abbonamento per essere sempre allo stadio in casa, nei limiti del possibile ovviamente!
    Ho risposto a Robiossigeno che dice, secondo lui, i DV vendono per 4 striscioni…. ma è stupido pensare così, DDV voleva andarsene già da molto tempo, ha infatti lasciato tutto in mano al fratello con la scorta di Cognigni e Panerai (dichiarazione di DDV, non mia) ADV ci ha provato ma gli è andata male (Gomez, Rossi) e quindi DDV ha deciso di accellerare per la cessione con il rientro, almeno in parte dei capitali investiti, vedi gli ultimi mercati a partire da Quadrado, con il capolavoro di questa estate!
    Un pò di fuffa alla presentazione dello stadio/cittadella (lui non c’era, ricordate?) come pubblicità per la vendita di tutto il pacchetto! L’immagine per loro che lavorano nella moda è della massima importanza!
    150 milioni persi in 15 anni, (analisi non mia ma di giornali economici) vendita a 200/250 milioni, se Gnigni dice 300 spesi e 150 di perdita, vuol dire che 150 li hanno ripresi in 15 anni, (o no?), quindi fatti i conti se alla fine ci guadagnano o ci perdono!
    Buon per loro ma male per noi!

  2. Robi
    Autofinanziamemto ci sta da 8 anni . e che nei primi 4 si rispendevano gli incassi. Dalla cessione di cuadrado no
    Per un periodo contava ancora il campo poi solo il taglio degli ingaggi che ora sono quelli del chievo o quasi.

    I lenzuoi sono una scusa che dice tu. Sai che gli importa.
    Conigni anni fa disse che andare in champions era un peso e quando eravamo secondi hanno fatto scoppiare la squadra x non prendere mezzo rimforzo.

  3. Etpetalasna__69esse_alx68_bernietpe

    Se basta essere abbonati x tifare , sei tu quello da TSO

  4. Alessandro, Toscana

    Te sei strisciato Robi. ..è un dato di fatto, i DV (DDV che è quello che conta e decide) vogliono venere da anni, e se credi che sia per i 4 lenzuoli di questa estate sei da TSO.
    P. S. Sono un abbonato io, te? Forse anche te… a Milano o a Torino?

  5. il depresso di Pontassieve

    Robiossigeno capisco la tua rabbia che fra l’altro è di tutti ma non per contraddirti però non penso siano state qualche contestazione o qualche lenzuolo a far sì che la proprietà abbia deciso l’auto finanziamento perché questo è dell’estate del 2009 che lo sta facendo. Il problema è che la proprietà non vuole più fare calcio e ha di fatto messo in vendita la società e finché non ci saranno nuovi proprietari la squadra galleggera’.È già successo con i Pontello quindi è storia che i tifosi viola conoscono bene.

  6. Ciao fradiavolo di Benassi se ti riferivi a me ho detto che lui gioca fuori ruolo e in altri commenti ho detto che per me quesfa rosa e da centrocampo a 3 con appunto Benassi a centrocampo peró dalla prima amichevole Pioli gioca con il centrocampo a 2 e quello ha in mente quindi. Corvino il mercato doveva farlo pensando a ciò ma come hai visto con i terzini arrivati poi come correttivo come lo stesso Theurou il campo non é mai la prima prioritá e le pedine non arrivano x forza in base ad un disegno tattico.
    Saponara una volta integro per me non lo toglie più che e tra i più funzionaki oltre che tra i migliori rimasti.
    Poi altra cosa logica era visto anche il modulo fare il modo di blindare a badelj .altre societá magari preferivani spendere x il rinnovo di Badelj che per uno dei 3 o 4 che non troveranno spazio o non sono meglio dei nostri ex primavera.
    Hugo e Gaspar costati 13 milioni non e che erano meglio di Mancini con il serbo(che se deve essere la riserva della riserva non crescerá mai e se spendi da noi 5 milioni x un giovane vuol dire che prima o poi giocherá ) a fare il vice di astori e Pezzella e widmer titolare ed eventualmente Benassi se doveva giocare fuori ruolo forse puoi anche nn prenderlo che la viola non e che spende tanto x quello che incassa ma se poi i soldi li spreca pure … Ci stanno tanti ruoli scoperti e con quanto speso x Benassi cmq ci prendi giocatori veri proprio come lui che non é scsrso ok ma ha fatto quasi un anno in panca proprio perché sinisa un anno fa ha scelto il modulo di Pioli..
    Dopo un altro anno di oanca si sarebbe svalutato davvero tanto e l’affare l’ha fatto Cairo ma serviva un giovane e italiano nel giro della nazionale x un minimo di immagine in un momento buio e per i tifosi ma questo é mercato stile Gomez e ora non ci giochiamo più cose importanti quindi aomeno un minimo di pragmatismo e comunicazione tra ds e tecnico poteva esserci

  7. Una parte dei tifosi voleva che i DV lasciassero la proprietà?Eccoli accontantati!!!Tra avere una squadra da europa(come è stata finora)e una da retrocessione c’è differenza vero?Con l’autofinanziamento diventeremo come Genoa,Palermo e Udinese.Se vi piace essere così eccovi accontentati.Cari lenzuolai grazie per aver rovinato una squadra,ora capirete cosa vuol dire lottare per non retrocedere.

  8. Leggo che qualcuno c’è l’avrebbe con Benassi , ma ancora non l’avete capito che Benassi è un interno di centrocampo non è ne un esterno ne tanto meno un trequartista e Pioli dovrebbe cambiare modulo per me un 4-3-1-2 o Chiesa e Simeone davanti con dietro uno fra Saponara Dias o Simeone e Babacar davanti con dietro Chiesa , ma con il 4-2-3-1 si va poco lontano.
    Anche Sarri quando arrivo al Napoli ad inizio giocava con un modulo , poi capi che quel modulo non andava bene per i giocatori che aveva ed ha cambiato modulo , quello che dovrebbe fare anche Pioli.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*