Fiorentina-Juventus e quei giudizi su Kalinic e Mandzukic completamente ribaltati

Kalinic Primo Piano

Giudizi ribaltati e confermati da numeri che parlano chiaro. Fiorentina-Juventus è anche la sfida nella sfida tra Nikola Kalinic e Mario Mandzukic: stesso ruolo e stessa nazionalità, ma stati d’animo completamente diversi rispetto al girone d’andata. Prima della sconfitta allo Juventus Stadium, l’ex Dnipro era a quota nove gol in quindici partite e trascinava la Fiorentina a suon di reti nelle posizioni nobili della partita. Da quella gara in poi, il rendimento di Kalinic è nettamente crollato passando a due gol in diciassette partite. Mandzukic, invece, arrivava all’appuntamento con la Fiorentina con tre gol in dodici partite e le prime critiche dall’ambiente nei suoi confronti, chiamato a sostituire un giocatore come Tevez. L’ex Atletico in quella partita ha segnato il decisivo 2-1, consegnando di fatto i tre punti ai bianconeri e da lì in poi ha brillato sempre di più, come dimostrano le cinque reti in dieci partite di campionato. Una partita importante per Kalinic e Mandzukic, una sfida nella sfida decisiva anche per l’Europeo: i due verranno convocati certamente dal ct croato Ante Cacic, ma verosimilmente solo uno dei due sarà il titolare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*