Fiorentina, leader in discussione. Da chi ripartire?

Borja Valero saluta i tifosi della Fiorentina. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Borja Valero saluta i tifosi della Fiorentina. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Tanti addetti ai lavori hanno denunciato la mancanza di un vero e proprio leader all’interno della Fiorentina, un giocatore capace di trascinare la squadra anche nei momenti bui. Da Gonzalo a Borja Valero passando per Kalinic, tutti ottimi giocatori due dei quali sono capitano e vice capitano della Fiorentina, ma con caratteristiche diverse da quelle di un leader inteso come trascinatore. Ora anche i big di questa squadra sembrano in difficoltà e anche Sousa stesso sembra confuso, e allora da chi deve ripartire la Fiorentina? La stagione è ancora molto lunga e ci sono, forse, i presupposti ancora per fare un ottimo cammino ma serve ripartire, da chi?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Ma come?!?!?! Non è Borja il leader?!?!?!
    Il leader delle ballerine, ovviamente …

  2. Fracazzo da Velletri

    “Acredine, disfattismo, i conti si fanno a Maggio “!!!!!un sano realismo NO?????
    Nome Sergio cognome “hai capito tutto”!!!!!!!

  3. Portiamo a termine questo campionato cercando di piazzarci in una posizione decente , tanto lo sappiamo di già che a gennaio non arriveranno giocatori forti .
    A giugno rivoluzione completa con veri giocatori e non ciofeche , se i DV non lo vogliono fare allora gli consigli già a gennaio di trovare un compratore perché ci siamo stancati di mercati di m………. come quelli ultimi passati.

  4. Il pesce puzza sempre dalla testa. Il fatto che lo scorso anno si sia partiti come le palle di fucile, nn significa che la squadra fosse competitiva ad alti livelli. Abbiamo sfruttato quell’entusiasmo, salvo scontrarsi con la dura realtà del famigerato mercato di gennaio.
    Questa squadra aveva delle lacune l’anno scorso e le ha tutt’oggi. Si è operato su seconde linee e giovani scommesse perché la proprietà doveva mettersi in tasca del denaro, ignorando le necessità tecniche della squadra.
    Questo nn lo dico io, lo conferma il fatto che fino alla fine del mercato Corvino abbia cercato di portare un portiere e una mezza punta. Purtroppo le solite logiche societarie gli hanno impedito di portare a termine tali operazioni e oggi raccogliamo ciò che è stato seminato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*