Fiorentina, mercato promosso all’80%. Benalouane e Kone restano un mistero

Il mercato invernale della Fiorentina ha portato in maglia viola Tino Costa, Tello, Zarate, Kone e Benalouane. Di questi i primi tre hanno già giocato ma solamente Tello Zarate hanno portato punti pesanti alla Viola. Tino Costa deve fare i conti con una condizione fisica precaria che spesso lo relega ai box, ma comunque ha fatto vedere in campo di poter essere una soluzione utile a centrocampo. E questo è l’80% del mercato della Fiorentina che ci sentiamo di promuovere perché questi calciatori hanno già esordito con la maglia viola ed hanno dimostrato di poter dare qualcosa in più alla squadra di Sousa.

Bocciati, invece, Benalouane e Kone, il 20% che il direttore generale della Fiorentina, Andrea Rogg, ha ammesso non essere concordato con Sousa. I due non si sono ancora visti in campo e per quanto riguarda il difensore lo si è visto poco anche in allenamento visto che solamente un paio di giorni fa ha fatto la prima seduta con il resto dei compagni. La Fiorentina aveva il dovere di portare a Sousa un difensore centrale titolare da poter schierare immediatamente in campo e che permettesse alla squadra di completare il reparto. Così non è stato. Siamo convinti che Benalouane saprà ritagliarsi il suo spazio durante la stagione ma certamente non è questo difensore quello che Sousa si aspettava a settembre. Kone spera di scendere in campo il prima possibile ma per ora Sousa non lo ha ritenuto pronto per giocare neanche un minuto nella sua Fiorentina. Anche in questo caso gli infortuni hanno condizionato e non poco la condizione fisica del greco.

Francesco Zei per Calciomercato.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Peccato che avevamo un bisogno folle di un difensore e di un centrocampista (dopo la cessione di suarez) per cui mercato da 0 se togliamo il reparto offensivo. Ridicoli e incapaci

  2. Di conto non so fare ma a me sembra che il mercato promosso sia il 60% , sono 3 su 5, considerando poi lo scarso apporto finora dato da Tino anche il 50%. In ogni caso resta 40% indecifrabile, considerando poi che in quel 40 ci sta il ruolo che più aveva bisogno di sostegno…beh tanto alla fine i nodi vengono tutti al pettine e di qui a poco sarà chiaro il contributo di questo mercato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*