Fiorentina noiosa, altro che thriller. La sorpresa? Il gol di Kalinic

L'allenatore Paulo Sousa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
L'allenatore Paulo Sousa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Alla vigilia di Juventus-Fiorentina Paulo Sousa aveva descritto la Serie A come un film thriller in cui i viola cercheranno di essere protagonisti. Ieri sera, come scrive La Gazzetta dello Sport, però le cose sono andate diversamente con la Fiorentina protagonista di un film davvero noioso in cui la sorpresa, o l’evento degno di un film thriller, è stato il gol di Kalinic, una macchia viola nella serata bianconera. Sousa predica come un saggio, calmando i giocatori e provando a sistemare in campo una Fiorentina che ancora non è proprio da Oscar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. maurizio firenze

    ma tanto la Sola portoghese e INTOCCABILE…poveri noi ..e c e anche qualcuno che e contento di aver perso –SOLO.2 1..e questa e la vera ragione che non si vince mai qualcosa..e il dna PERDENTE..inculcato negli anni dai DELLA VALLE e dai perdenti di successo PRANDELLI MONTELLA SOUSA,TIFOSERIA come quella DEL CHIEVO UDINESE EMPOLI…basta partecipare…mi VERGOGNO di tifare FIORENTINA a queste condizioni..ma non ci posso fare niente.continuo a farlo.a malincuore..ma demoralizzato a 2000…

  2. se i nostri centrocampisti e gli esterni non tirano mai, è difficile segnare!! i gol li possono fare tutti!! serve togliersi di mezzo il disfattismo (e vale anche per i tifosi), capire quello che non funziona e ripartire!! serve lavorare sul campo con determinazione, fiducia e grinta!! questa squadra, a maggior ragione se completata, se la deve e se la può giocare con tutti!! ieri se fossimo stati più concentrati avremmo potuto anche vincerla!! bisogna lavorare anche su moduli diversi, su moduli più imprevedibili, ritrovare condizione atletica e riuscire a mantenerla!! basta allenamenti saltati senza scuse!!

  3. Solo dei fuori di testa possono riconfermare una squadra e un tecnico che hanno fatto un girone da retrocessione!!! E infatti iniziamo come abbiamo finito sperando che ci siano almeno 3 squadre peggio di noi. Ma l’importante è non spendere si sa….. Ah di certo l’ultima settimana un big lo vendono per incassare e naturalmente non reinvestire!!! Ho paura sia Borja, l’unico richiesto. I “big” come Badeli, Berna , Ilicic, bella partita ieri sera…..

  4. Ieri abbiamo fatto una partita dove si ha aspettato solo che fischiasse la fine, con la palla tra i piedi si cercava solo di abbassare il ritmo risultando poi noiosi e prevedibili.. Spero sia colpa della preparazione ma anche il posizionamento in campo era discutibile, non si sapeva mai a chi passare e nessuno faceva il movimento in profondità.. Inoltre a centrocampo spero si passi presto a 3 in maniera stabile..
    Comunque il risultato 2-1 non è male, nel senso poteva e sarebbe dovuto essere molto più cocente come sconfitta, tutto sommato abbiamo retto.. Non c’è da essere felici ma non disperdiamoci!

  5. L’unica cosa che critico a Sousa è il fatto di non tentare mai botte da 20-25 metri.
    Io vedo spesso i nostri arrivare a quella distanza, ma si preferisce continuare a far girar palla.
    Quando giri palla ai 25 metri e giochi con una sola punta non puoi pensare che la difesa avversaria vada in crisi o ti conceda spazi, per merito del tuo giropalla.
    Devi semmai sparare in porta e solo cosi crei scompiglio e distrazioni dei difensori nel caso di respinta del portiere.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*