Questo sito contribuisce alla audience di

Fiorentina-Pescara, c’è chi cerca minutaggio e chi la sua prima volta

Calciomercato.com fa il punto sull’ultima gara tra Fiorentina e Pescara, per la quale il tecnico viola Sousa potrebbe cogliere l’occasione per mandare in campo dal primo minuto oppure a gara in corso alcuni giocatori che hanno giocato molto poco fino ad adesso. Partiamo dalla porta; Ciprian Tatarusanu è stato il titolare indiscusso tra i pali nonostante l’arrivo a gennaio di Marco Sportiello dall’Atalanta e, secondo vari rumors, potrà essere effettivamente lui il titolare della prossima stagione, dando così il via libera alla cessione del numero uno della nazionale rumena, che sembra piacere al Torino per il dopo-Hart. In cerca di una possibilità per la partita in questione, per il quale rappresenterebbe anche l’esordio in Serie A, è l’estremo difensore polacco classe ’97 Bartlomiej Dragowski, il quale fino ad adesso ha indossato la maglia viola solo in Primavera e che potrebbe lasciare Firenze nel prossimo mercato nonostante i 3 milioni spesi per lui l’estate scorsa.

Chi il suo esordio in prima squadra l’ha fatto, ma da quel momento non ha più avuto un’occasione è il giovane figlio d’arte Ianis Hagi, il quale, dopo i soli 14 minuti giocati a Cagliari, non è stato più mandato in campo da Sousa, nonostante lui stesso abbia dichiarato alcuni mesi fa che un talento come lui può essere il futuro della Fiorentina. Paradossale invece il caso di Fabio Maistro, il centrocampista classe ’98 chiamato dal tecnico portoghese in prima squadra in pianta stabile da fine gennaio senza collezionare in campo nemmeno un minuto: chissà che contro gli abruzzesi non possa trovare anche lui il suo esordio nella massima serie.

Anche tra gli attaccanti c’è chi ha giocato poco: Riccardo Saponara, arrivato in viola nel mercato di gennaio dall’Empoli, è partito titolare fino ad ora solo tre volte. Un po’ poco per il trequartista che insieme a Bernardeschi potrebbe comporre la coppia in supporto del centravanti dalla prossima stagione, e la gara contro i biancoazzurri rappresenterebbe per lui una buona opportunità per mettersi in mostra. Si augura di avere spazio anche la punta Ian Mlakar, che dopo aver fatto benissimo a suon di reti con la Primavera di Federico Guidi e dopo aver esordito contro il Palermo negli ultimi 20 minuti, adesso cerca il suo primo gol tra i grandi. Insomma, Fiorentina-Pescara potrà essere l’ultima gara per vari giocatori viola, in particolare Gonzalo Rodriguez e Badelj, ma rischia di essere anche per qualcuno la “prima volta” e per altri una ghiottissima occasione da sfruttare a pieno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*