Questo sito contribuisce alla audience di

Fiorentina, Pioli sapeva tutto…e l’idea gli piaceva da morire

Già prima di venire alla Fiorentina, Stefano Pioli sapeva già tutto. Sapeva già quali erano i programmi della società per questa estate. Corvino, glielo aveva detto che c’era un gruppo da smantellare e da ricostruire, si legge stamani su La Repubblica, il famoso ciclo era arrivato alla sua fine, che poi, sottolinea lo stesso quotidiano “è un modo più raffinato per dire: vendiamo i pezzi migliori e incassiamo per poi investire sui giovani, che così diamo una immagine effervescente alla Fiorentina e risparmiamo sugli ingaggi”. Questa nuova sfida piaceva da morire al tecnico che, per questo motivo, ha anche detto no ai cinesi (Suning voleva dirottarlo dall’Inter all’Oriente), quindi ad una valanga di soldi, per restare a lavorare nel campionato italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Finito un ciclo si rinnova, significa esattamente questo, non altro …
    Ci sono stati 2 cicli Corvino, un ciclo Pradé (da dividere in 2, con e senza Macia) e ora ci sarà un nuovo ciclo Corvino. Spesso è andata bene, qualche volta meno, che vogliamo farci?

  2. D’ accordo a fare piazza pulita, l’attuale fiorentina non ha giocatori migliori ma solo giocatori meno scarsi di altri

  3. Beh … kalinic ha dichiarato che vuole andare al Milan (a proposito che figura di m …. dichiari di voler andare in una squadra in cui sei la terza scelta dopo Belotti e Aubemeyang..) berna non vuole rinnovare…. che poteva farci la società? E pioli?
    Gli altri erano rami secchi…. purtroppo vecino ha la clausola… e nemmeno troppo alta

  4. Quando ha saputo che si vendevano i pezzi migliori e’ andato in bagno a festeggiare…ma che articoli fa La Repubblica???

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*