Fiorentina-Schalke 04, cosa va e cosa non va: Lezzerini fenomeno, Badelj distratto…

LEZZERINI

Altra sconfitta per la Fiorentina in amichevole, la quarta su quattro giocate, e arriva con un sonoro 3-1 contro lo Schalke 04, con i soliti problemi che emergono. Reti di Kalinic per la Fiorentina e Choupo-Moting (doppietta) e Naldo per lo Schalke 04. Queste le note positive e negative della sfida:

Cosa va:

Il migliore in campo è stato Lezzerini, una vera nota lieta in un brutto pomeriggio. Diverse le parate decisive, tra cui una nel finale davvero meravigliosa. Gonzalo Rodriguez si è fatto ammonire per un brutto intervento nel finale, ma là dietro tiene su la baracca quasi da solo, con anche Astori protagonista di errori grossolani. Marcos Alonso ci ha messo tanto impegno e si salva, mentre davanti la nota più lieta è ovviamente Kalinic, ancora in gol e partecipe come sempre nella manovra viola. Alcuni bei spunti da parte di Hagi e Toledo, che nel complesso hanno però faticato.

 

Cosa non va:

La Fiorentina è partita male, poi si è ripresa prima del tracollo definitivo. La forma fisica non è al top, ma anche alcuni movimenti tattici sono venuti meno. Un passo indietro per Giuseppe Rossi, che a parte qualche colpo ha faticato a trovare la posizione in campo e l’intesa con Kalinic. Il gol dell’uno a zero nasce da un errore di Vecino e Tomovic, mentre sul 2-1 sono Badelj e Babacar a sbagliare la marcatura. Badelj nel complesso è apparso distratto e fuori forma, sicuramente non al suo livello. Babacar ha avuto una bella occasione, ma poteva fare meglio. Quasi invisibile Diks, mentre Toledo è apparso molto indietro come forma fisica. Bagadur è apparso come un pesce fuor d’acqua, ed è suo l’errore sul 3-1.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

22 commenti

  1. Francesco e Luca: SMETTETELA DI SCRIVERE IN QUESTO MERAVIGLIOSO SITO,GRAZIE!!!!!

  2. Lupo: RICOVERATI URGENTEMENTE

    Antonio da Papiano: Piccini vale 100 Diks??!?!!? si e io saro’ il prossimo presidente degli Stati Uniti

    Cisko73: sei da DENUNCIA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*