Questo sito contribuisce alla audience di

Fiorentina schierata con le grandi in Lega Calcio? Ecco il perché

A fare luce sulla presa di posizione della Fiorentina in Lega Calcio insieme alle altre big del campionato è Marco Iaria de La Gazzetta dello Sport a Radio Bruno Toscana: “La Fiorentina è schierata con le grandi, sono sei le squadre che hanno abbandonato i lavori dell’assemblea. I viola sono con le grandi perché il caos riguarda la ripartizione dei proventi televisivi. Si parla di un miliardo di euro che finisce nelle casse dei club, cosa che costituisce una questione di vita o di morte per le società. Il fronte delle medio-piccole pretendono una redistribuzione più equa, sul modello della Premier e della Bundesliga.  La Fiorentina inoltre spinge per un cambiamento radicale della Lega anche a livello di governance, altre come il Milan non sarebbero così propense a uno stravolgimento. Il commissariamento è un rischio concreto. Il problema è grave perché riguarda le regole del gioco, prima ancora della scelta dei nomi. Per questo motivo non si intravede un accordo a breve”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Buongiorno
    Gentilmente redazione
    Potreste approfondire la notizia cercando di capire – soldi alla mano- se la Fiorentina avrebbe preso più soldi schierandosi con le medio piccole invece di rimanere con le “big”?
    Sarebbe un modo ineccepibile di fare informazione soprattutto in un momento come questo in cui sulla società si addensano molti dubbi …
    Dando la possibilità di poter fare serie riflessioni.
    Grazie

  2. Ignoro quale siano le posizioni di Corsi, perché semplicemente evito di andare a cercare le sue dichiarazioni.
    Ma i fatti nn sono opinioni. Nn mentono ne sono opinabili.
    La nostra proprietà quando arrivò voleva “moralizzare il calcio”, hanno fatto una “battaglia di lega” per rendere più equa la distribuzione delle risorse, oggi sono intruppati con chi vuole preservare i privilegi delle strisciate come prima di loro gli Zamparini, i Preziosi e i Cellino.
    Questi sono fatti, nn opinioni di questo o di quello.
    Diventa sempre più arduo, ma c’è ancora chi si arrampica sugli specchi per difendere l’indifendibile. Come il proverbiale soldato giapponese che nessuno ha avvertito che la seconda guerra mondiale è finita da un pezzo.

  3. Vedo con piacere che ci sono presunti tifosi sulla stessa lunghezza d’onda del carciofaio Corsi!! Sicuramente sono i ben informati

  4. Se l’interesse della nostra proprietà, fosse quello di essere più competivi, sarebbe logico schierarsi con le piccole per cercare di ridurre il gap con le big.
    Ma probabilmente, i contabili, che nella nostra società abbondano, devono aver calcolato che una ripartizione diversa, porterebbe ad incassare qualcosa di meno.
    A questi interessano solo i soldi

  5. Per me dovremo imparare dagli altri e distribuire equamente…Noi che non siamo ne saremo mai una big come Inter Milan e Juve su tutte dovremmo essere per questo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*