Fiorentina, un unico obiettivo stagionale. Provarci per la Champions diventa un obbligo

La Fiorentina è uscita malamente dalla Coppa Italia mentre in Europa League ha obiettivamente incontrato un Tottenham che alla fine ha meritato il passaggio del turno e così in meno di due mesi i viola si sono giocati le coppe. Adesso resta solo il campionato con una lotta per il terzo posto che prende anche Roma e Inter. La Fiorentina ha un calendario più abbordabile ma deve recuperare 4 punti ai giallorossi per assicurarsi la partecipazione alla Champions League della prossima stagione. Ora è quello l’unico obiettivo della squadra di Sousa che ha l’obbligo di puntare al piazzamento Champions per non avere rimpianti in una stagione che l’ha vista anche da sola al primo posto e che è stata sciupata nel mercato di gennaio. La Fiorentina può e deve puntare al terzo posto perché per quanto fatto vedere sul campo lo merita ma per farlo ci sono 10 finali da vincere da qui a fine campionato, con la speranza che la Roma, anche per un calendario più ostico, possa incepparsi in almeno un paio di occasioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Dici bene Luca. Queste redazioni fiorentine non sanno più dove appigliarsi per mettere i tifosi contro la società. Poi un’ altra cosa, se siamo usciti malamente dalla coppa Italia nessuno da la colpa a Sousa per essere stati battuti dal Carpi. La colpa e’ dei DV se abbiamo perso questo e’ assodato.

  2. Così viene distorta la realtà, la CL è un obbligo per la Roma, l’Inter e il Milan, di certo non per Fiorentina..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*