Firenze chiama Rossi. Sousa gestisce il recupero e non forza i tempi

E’ vero Giuseppe Rossi contro il Sassuolo non è piaciuto perché una volta di più si è palesata la sua difficoltà a tornare un giocatore vero. Certamente si può considerare clinicamente guarito ma la riabilitazione sportiva di Pepito è ancora in pieno svolgimento. Sousa, al contrario del giocatore, non ha fretta ha più volte ribadito che lui non sta lavorando per il presente ma per il futuro di Rossi e per questo deve essere gestito ed utilizzato con cautela, senza forzare troppo la mano. Secondo il Corriere dello Sport-Stadio non ci si può sbilanciare in merito ad una cessione in prestito a gennaio ma Sousa, anche in questo caso, deve dire qual è la sua posizione e di conseguenza decidere cosa fare di Giuseppe Rossi che certamente, visto anche il reparto offensivo della Fiorentina, può far comodo per rincorrere determinati obiettivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA