Questo sito contribuisce alla audience di

Formigli: “La perdita di Borja Valero è stata terribile. Per la Fiorentina sarà un campionato di centro classifica. Tra Chiesa e Bernardeschi…”

Corrado Formigli, noto giornalista tifoso viola, vincitore del premio Ilaria Alpi: “Mi sono appassionato alla Fiorentina andando allo stadio con mio padre, ed ho vissuto momenti indimenticabili nel bene e nel male. Antognoni che quasi morì in campo e lo stadio impietrito. La retrocessione in serie B, Daniel Bertoni che stava spesso all’ombra, ma che calciatore splendido. La Fiorentina attuale? Non riesco ancora a capire questa squadra. All’inizio in campo i calciatori nemmeno si conoscevano e questo in campo si è visto. La perdita di Borja Valero è stata terribile, è stato una vera bandiera per la Fiorentina, un punto di riferimento. Ci sono alcuni buoni giocatori, ma la squadra in difesa è troppo ballerina, non dà sicurezza e fa soffrire. C’è una grande difficoltà a segnare. Credo che ci aspetti un campionato di centro classifica senza impennate. Chiesa è una delle più grandi promesse del calcio italiano degli ultimi anni, uno degli ultimi fuoriclasse. E’ più forte di suo padre, ragazzo maturo e senza paura. Ha un tiro eccezionale, ha fisico. Tra lui e Bernardeschi non c’è paragone: Chiesa tutta la vita. Normale che se arriva una squadra capace di offrire cifre pazzesche potrà partire”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. È un po’ che lo dico. Chiesa !!! Tutta la vita

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*