Foschi: “La Fiorentina non mi ha chiesto Sensi: mi sento tutte le settimane con Pradè ma non abbiamo mai parlato di lui”

foschi

Rino Foschi, direttore sportivo del Cesena, ha parlato a Calciomercato.com del giovane regista Stefano Sensi, nel mirino di numerose squadre di Serie A tra cui la Fiorentina: “Abbiamo più volte ribadito la totale incedibilità del giocatore per gennaio. Stefano ha bisogno di maggiore tranquillità, non di essere sempre in prima pagina. E’ un ragazzo dalle qualità importanti, molto importanti ma non mi piace il gioco che si sta facendo su di lui. Crescerà nel Cesena ma noi non vogliamo alimentare delle aste, non ci interessa al momento. Vogliamo solo che il ragazzo sia tranquillo e continui quel percorso che ha iniziato a settembre. Fiorentina? Le dico che la Fiorentina non mi ha mai chiesto il giocatore. Io ho uno splendido rapporto con Pradè, ci sentiamo tutte le settimane. Abbiamo parlato di diverse cose ma non di Sensi, poi che possa piacere anche alla Fiorentina credo sia normale. Piace a tante squadre, non posso negare l’interesse che sta suscitando. Napoli e Milan lo hanno fatto seguire in più occasioni. Lo vengono a vedere in partita ma anche negli allenamenti. Quando un giovane impressiona è così: lo fanno seguire in più occasioni, vogliono vedere anche come si allena. Detto questo, non possiamo parlare di trattative avviate ma di interessamento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Meglio che non si sentano Prade’ e Foschi.Fra Capezi e Sensi non credo ci corra come fra un ciuco e un cavallo da corsa.Mi sembrano di valore simile,abbisognosi entrambi di tanta maturita’ ed espeienza per giocare in A e comunque non “pronti subito”,caratteristica che invece e’ essenziale per le sorti Viola.Poi Sensi costa e non poco.Se la panacea per il nostro centrocampo l’avessimo in casa senza spendere?Meglio Perotti per il gioco ex Joaquin con spostamento centrale del Berna e un difensore.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*