Questo sito contribuisce alla audience di

FOTO: Da Moena arriva un indizio sul mercato della Fiorentina

Come si evince dall’immagina postata sul sito della Val di Fassa, la Fiorentina ha annunciato i tre testimonial per il ritiro di Moena in programma dall’8 al 23 luglio: si tratta di Davide Astori, Federico Chiesa e Riccardo Saponara. Spiccano le assenze di lusso di Federico Bernardeschi, Borja Valero e Nikola Kalinic, al centro del mercato e che probabilmente lasceranno Firenze per accasarsi rispettivamente a Juventus, Milan e Inter e per questo motivo non sono stati scelti per sponsorizzare il ritiro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Certo, probabilmente la passione c’era anche ma anche i tempi erano diversi. I soldi contavano meno di ora, le televisioni a pagamento non c’erano e con quelle neanche i soldi relativi che adesso fanno ricche solo poche squadre in Italia e solo a strisce . Per le piccole squadre era possibile contare sulle competenze ed a volte sorprendere le grandi (vedi lo scudetto del Verona). Ora questo non é piú possibile. Vince solo chi ha piú soldi e può permettersi di pagare ingaggi da campioni. I DV inizialmente ci hanno provato ed hanno investito e speso soldi, ma il sistema ci ha messo poco a bastonarli, non solo tramite calciopoli, anche mediante decisioni “particolari” come il rigore a Balotelli a Siena che ci ha impedito di andare in Champions e di goderne dei relativi incassi. Se vogliamo arrivare a competere, l’unico modo é avere gli incassi che uno stadio nuovo ed il relativo indotto può portare ed una redistribuzione piú equa dei soldi delle televisioni, altrimenti c’è la prendiamo con i DV ma il problema principale non sono loro.

  2. In pratica quello che voglio dire io, qui non si trattEREbbe in questo sito dove si scambiano opinioni dei TIFOSI di interrogare se i DV fanno bene o no a comportarsi così… E chiaro che sono loro i padroni.,i soldi sono i loro i debiti anche e chiaramente fanno ciò che vogliibo… E chiaro che i famosi devallaliani se la mettono sotto questi termini alla fine hanno ragione…. Io credo che ci sarebbe da chiedersi se un tifoso che dice di voler bene alla fiorentina può accettare una presidenza così Palesemente Disinteressata…. Che c… Dj tifosi siete.. E se si ci spieghi come c…. Fa ad accettarlo… E come se uno dice di amare sua moglie ma sa che lei pensa a tutto meno che a lyu e che se potesse lo lascerebbe molto volentieri nella m…e non venitemi a parlare dei cinesi del Milan o Dell Inter…qyi non si cercano dei presidenti che ogni volta che pensano alla fiorentina si sparano una s….fino a che i cinesi vogliono rinforzare la squadra vuol dire che gli vogliono bene… Quando penseranno ad indEBOLIRLa come stanno facendo i DV VORRÀ DIRE CHE È ORA CHE I TIFOSI GLI DICANO CHE SI LE VINO DAI C…

  3. Allora siamo fortunati.
    Pensavo che avrebbero scelto Maxi Oliveira, Sportiello e Tomovic.

  4. Il problema è caro Stefano che io non ricordo presidenti prima dei dv che non avevano a cuore le sorti della Fiorentina come i DV in questi due anni.. Quella volta si lottava per non retrocedere ma noi spevamo che la società dava il massimo che poteva è non era disinteressata. O mirava solo a riprenderei soldi che aveva speao…Noi sapevamo che la loro politica era la famosa Linea Verde,, lanciare i giovani e si era contenti ogni qual volta che un NOSTRO giovane diventava forte.. Una cosa e certa se alla fine del girone di andata si lottava per non retrocedere la società nei propri limiti pensava a rinfonzarsi e non certo a I deboliRSI come i DV…

  5. Il problema, Stefano (ti do atto della legittimità della tua tesi, sostenuta tra l’altro con voce garbata) è che nel periodo a cui ti riferisci (io c’ero, purtroppo per l’anagrafe c’ero) i proprietari, pur essendo meno ricchi degli attuali, facevano i salti mortali per tenere, ad esempio, Antonio; ciò che rimprovero ai Della Valle è la mancanza di generosità registratasi da qualche anno a questa parte. Un saluto acritico.

  6. Se tu avessi cognizione dei tempi in cui giocava casarsa, il tuo nickname, ti ricorderesti che in quegli anni la Fiorentina difficilmente arrivava alle posizioni in classifica che ha raggiunto in questi ultimi e forse avresti meno spirito critico. A quell’epoca per tifare Fiorentina non serviva la grande squadra ed i grandi giocatori. L’importante era tifare per e non contro o criticare sempre e comunque. Per quanto mi riguarda se anche vendono Bernardeschi, Kalinic e Borja io continuerò a tifare la maglia viola a prescindere.

  7. Il prossimo anno, quando non sarà rimasto manco un calciatore, al loro posto ci saranno i tre moschettieri: Corvino, Cognigni e l’altro fratello e la scritta: “Se ti abboni, riceverai gratis un panino col lampredotto avanzato dalla festa per lo scudetto che abbiamo vinto nel 2011”.

  8. Voi non state bene

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*