Questo sito contribuisce alla audience di

Freitas: “Non abbiamo messo in vendita nessuno, nemmeno Kalinic e Bernardeschi. Borja Valero per adesso resta con noi, Simeone ci piace”

Il direttore sportivo della Fiorentina Carlos Freitas parla molto anche di argomenti importanti legati mercato nella sua intervista rilasciata al Corriere Fiorentino:

“Jorge Mendes? Siamo amici, ma state tranquilli qui a Firenze visto i giocatori che ha, sarà dura avere a che fare con lui…

Rinnovo Bernardeschi? “Il passo la Fiorentina l’ha fatto. E nessuno è stato messo in vendita, nemmeno Kalinic. Poi se arriverà un’offerta la studieremo, senza fare drammi. Si deve capire che una cessione non va a scalfire la competitività. Il Dortmund ha venduto Gotze e Hummels al Bayern, eppure… Bisognerebbe parlare di certe cose con naturalezza, aiuterebbe. Se una società ha un fatturato tre volte superiore al mio e fa delle offerte che non posso pareggiare, non significa che ho lavorato male. Per tornare a Berna è un giocatore fatto in casa, speciale. Per questo gli abbiamo proposto un contratto senza clausola”.

Calciomercato in Italia? In Italia mancano le squadre B, gli investimenti per il settore giovanile ma anche il limite al numero di extracomunitari è un problema, perché rende i giocatori italiani praticamente inaccessibili. Clausole? Non significa mettere un cartello vendesi, ma vedo che in Italia è diverso.

Borja Valero e Simeone: “Borja è un giocatore sotto contratto, è stato indispensabile per Sousa e ha costruito una bella storia con Firenze. Per il momento è della rosa. Simeone? Noi abbiamo Kalinic e Babacar, ma dobbiamo essere preparati a ogni tipo di eventualità. Simeone ci ha fatto un’ottima impressione. E insieme a Schick è stata la sorpresa dell’ultima stagione. E se Nikola va via…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. praticamente Borja già ceduto con questo discorso…e simeone viola bruciato. bravo Freitas…

  2. Sì ch'io fui sesto tra cotanto senno

    Ha parlato ” tartina ” Giani , ha parlato questo signore …ma Cognigni sta sempre zitto . Un silenzio assordante che mi impedisce di intervenire. ..Prima o poi rilascerà una dichiarazione sugli obiettivi sportivo economici della Fiorentina

  3. faresti bene invece a iniziare con l inutili ilicic, badelj, tomovic,milic, tatarasanu, e ncassa 30 milioni

  4. Kalinic 3 anni di contratto, Berna 2, Borja 2 (ha 32 anni, cosa hanno paura che vada a scadenza a parametro zero, anche lui ?): se come dice Freitas, nn li vogliono vendere, che problema c’è ? La gente contrattizzata, nn può andare via !!
    Se invece, come pare probabile, almeno un paio di questi andranno via, le dichiarazioni di questo signore saranno l’ennesima cartina tornasole, sulla credibilità di questa gente.
    Poi nn dite che l’è polemica Firenze, o che sono incontentabili i tifosi …..

  5. Ahahah……ma che film hai visto? Il borja l’anno scorso non è andato alla Roma perché non cè lo hanno mandato….e si è visto il muso lungo che ha fatto tutto l’anno! Ha smesso pure di usare istagram con certa assiduità! 😁

  6. Se Bernardeschi non ha accettato il rinnovo perchè voleva una clausola, non averla concessa è una sciocchezza. Se infatti le posizioni si radicalizzano si rischia di perdere il giocatore a parametro zero o di doverlo perdere il prossimo anno per un piatto di lenticchie. Credo che il giocatore volglia essere libero di andare in squadre più importanti ma non credo possa aver chiesto una clausola talmente bassa da non essere accettabile. La gestione dei calciatori alla Fiorentina è totalmente autolesionistica: si concedono rinnovi faraonici a gente che rimane sul groppone e invece si perde a zero gente importante per risparmiare due spicci.

  7. Caro freitas, non si fanno pubblicamente i nomi dei giocatori che interessano.

  8. Per tanto sia convinto che Borja non avrebbe disdegnato la cessione alla Roma l’estate scorsa: sono convinto che,al pari dei vari Toldo,Rui Costa e Batistuta / indotti a suo tempo per circostanze avverse a lasciare Firenze /egli sia l’ unico in rosa al 100 per 100 viola nel cuore e nel anima…Per tale ragione va confermato…Appartenenza e’ un valore aggiunto meritocratico da esempio per tutti…A lui e a nessun altro la fascia di capitano della nuova Fiorentina griffata Pioli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*