Galbiati a FN: “Dare la colpa al mercato di gennaio è troppo facile. Una guerra interna tra allenatore e società e non vorrei che Sousa facesse di tutto per farsi mandar via”

Paulo Sousa Roma

Roberto Galbiati non solo conosce Firenze per averci giocato e aver svolto il ruolo di viceallenatore della Fiorentina, ma conosce benissimo anche i Della Valle perché ha lavorato in viola durante la loro gestione: “Dare la colpa al mercato di gennaio è troppo facile – dice Galbiati a Fiorentinanews.com – Quando ero in società sapevo che i Della Valle avrebbero speso quando avevano la possibilità di farlo. Bisognerebbe capire come sono stati spesi i soldi a gennaio. Dare la colpa alla società è troppo facile. Sul banco degli imputati adesso c’è anche l’allenatore. Da settimane vedo la panchina della Fiorentina con due portieri e pochi giocatori, non capisco perché non attinga dalla Primavera, anche per non sembrare una squadra da oratorio. A questo punto penso che Sousa voglia far vedere alla società che gioca solo con quelli perché non sono stati comprati altro. Mi sembra ci sia una guerra interna tra allenatore e società e non vorrei che Sousa facesse di tutto per farsi mandar via. Sousa ci ha abituato che se vuole andar via se ne va ma non ha capito che i Della Valle non sono semplici da convincere. Adesso bisogna bloccare tutte le polemiche perché non fanno comodo neanche a Sousa che se vuole andar via deve chiudere al meglio questa stagione”. Sull’ipotesi ritiro, Galbiati spiega: “Serve e non serve dipende da come si prende la situazione, a volte fa peggio che meglio. Io credo che in questo caso specifico non serve, bisogna concentrarsi di più e ritrovare la condizione fisica e dare tutto in campo per blindare l’Europa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

35 commenti

  1. Non diamo colpe solo al mercato di gennaio: se ci ricordiamo bene a luglio sono stati presi Suarez, Verdu e Gilberto che sono stati ceduti dopo appena pochi mesi.
    Questo significa che gli uomini mercato della Fiorentina hanno fatto un cattivo lavoro e non hanno rinforzato la squadra come si sperava…
    Il tutto senza considerare le brutte figure fatte con i vari Salah, Neto, Milinkovic, Lisandro lLpez e Mammana. Benaluane…
    Per cambiare passo ci vogliono uomini in grado di fare una programmazione seria e nei tempi giusti.
    Se compri giocatori scarsi puoi avere anche il migliore allenatore dell’universo: i risultati saranno sempre deludenti!

  2. Ricordo a chi da a sousa del falso mercenario che lui ha sempre detto quali erano le sue intenzioni..VINCERE..e da uomo di sport competente e signore come pochi altri ha sempre spiegato cosa serve per vincere. Lui la sua parte l’ha fatta alla grande perché la viola ha giocato alla grande fino a febbraio..6 mesi di GRANDE CALCIO..e senza ricevere un SALAH a gennaio..poi ha spiegato altre cose che dipendevano dalla società..senza unità di intenti non si migliora pertanto il ciclo non può che chiudersi in quanto manca totalmente la controparte (la societa). Ora con coerenza valuta dove può trovare questa unità di intenti. Gli allenatori bravi e vincenti da qui se ne vanno signori..ripassato la storia..E fatevi due domande invece di infangare chi fa del bene!

  3. Già sta facendo di tutto per farsi cacciare! Il mercato è solo uno stupido alibi. Con il Verona, con il Frosinone e con la Sampdoria di doveva vincere e basta, il divario tecnico è abissale.

  4. Per me agli errori di gennaio si dovrebbero sommare quelli dell’estate.ADV ed i suoi uomini hanna fatto proclami e promesse mai mantenute ed ora si vorrebbe dare la colpa all’allenatore che ha giocatori che nelle squadre di alta classifica vedrebbero la partita dalla tribuna .Speriamo che qualcuno intervenga e ponga fine a queste situazioni ridicole e dequalificanti

  5. Caro mauro50… La Viola e’ in vendita se non l’hai capito. Mi raccomando, non ti suicidare. Oppure piglia la cittadinanza marchigiana se ti piacciono tanto questi miserabili

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*