Questo sito contribuisce alla audience di

Galli: “A Firenze litigavo con il pubblico allo stadio. Fatemi rigiocare Cagliari-Fiorentina e poi fare lo spareggio con la Juve”

Giovanni Galli di storie ne ha da raccontare. Nella sua carriera di calciatore ha passato molto tempo in maglia viola, avendo modo di becchettarsi anche con il pubblico: “Quando ero ragazzo, a Firenze – racconta in un’intervista rilasciata al Corriere dello Sport – litigavo con il pubblico. Perché io avevo sempre l’abitudine di stare dieci metri fuori dall’area di rigore. Allora, alla fine degli anni Settanta, non era consueto. Nella cultura collettiva del portiere stare fuori dall’area di rigore era una bestemmia. Perciò dalla tribuna ogni tanto mi urlavano “Vai in porta Galli” e io mi mettevo lì e discutevo con loro durante la partita. Però l’attenzione era sempre massima, in generale. Se vorrei rigiocare una partita? Sì, Cagliari-Fiorentina zero a zero, ultima del campionato 1981/82. Vorrei rigiocarla per poi fare lo spareggio con la Juve”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Poi te ne sei andato al MIlan e non hai avuto piu’ problemi di ladrate.

  2. si ma dovrebbero mandare un’arbitro straniero e lo spareggio giocarlo all’estero con la VAR

  3. Rigiocare Cagliari – Fiorentina non avrebbe senso, ci manderebbero Mazzoleni e ci impedirebbero nuovamente di vincere.

  4. Sì, e così ci avrebbero fatto perdere lo spareggio…Sconfitta ancora più bruciante.
    Questi sono da sempre piazzati nei posti che contano, hai voglia di metterti a competere con loro.
    Si potrebbe, questo sì, battere ogni tanto qualche colpo anche noi, come si faceva una volta.
    Ma le distanze tra Fiorentina e le “grandi” sono diventate quasi incolmabili, per cui non ti lasciano più neppure le bucce di patate. Questa è l’amara realtà. Il resto sono chacchiere.

  5. Ce la fecero pareggiare proprio per non giocare lo spareggio, cosí che l’Italia potesse avere più tempo per prepararsi aI Mondiali…ed il bello è che qualche Fiorentino ha anche il coraggio di tifarla, quella disgustosa nazionale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*