Questo sito contribuisce alla audience di

Galli: “Fiorentina ha bisogno di essere supportata. Gil Dias ha qualità importanti. L’abbraccio con Chiesa mostra lo spessore di Pioli”

Giovanni Galli, a Lady Radio fa il punto su Fiorentina-Bologna: “Col Napoli il Bologna giocava una partita molto sentita e dovendo soltanto contenere hanno comunque concesso molto. Onestamente non mi sembra che i felsinei siano squadra attrezzata per essere protagonista. A livello di qualità, tolto Verdi non vedo uomini di prima fascia. Se penso al primo tempo della Fiorentina a Verona, non credo ci sia partita. Fiorentina deve sfruttare il suo entusiasmo, la velocità degli uomini e dare continuità. Non deve esserci preoccupazione di dover fare risultato, non dobbiamo avere il freno a mano tirato. La qualità di Pioli umana e non solo, è nota a tutti. Ha sempre dato identità alla sua squadra. Gil Dias calciatore di qualità importante, giovane, che deve trovare continuità in campionato. La cattiveria di Simeone è un’altra arma. I tifosi non faranno mai mancare l’affetto, la Fiorentina deve essere supportata. Abbraccio di Pioli e Chiesa segnale importante, che dimostra che uomo sia il tecnico viola”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Tutti al franchi. Dobbiamo vincere.

  2. Avete scassato i …. con questi post sulla proprietà. La Fiorentina è una società dei Della Valle. Basta

  3. Che p…….

  4. Secondo me scambi la proprietà con il sistema del calcio italiano. La Fiorentina non potrà lottare per grandi traguardi non perché ci sono i DV, ma perché ha introiti infinitamente inferiori a quelli delle grandi squadre. Vorrei vedere cosa accadrebbe se in Italia ci fosse una distribuzione dei soldi delle TV come in Inghilterra ed avessimo il nuovo stadio con tutti gli introiti, anche commerciali perché no, che questo comporta. Altra cosa: bisognerebbe che anche il fair play finanziario fosse modificato ed impedisse di poter comprare, ad esempio, Neymar a 223 milioni di euro e Mbappé a 150 con artifici contabili e similari per non sforare i limiti del nuovo fair play. Questo serve a noi come ad altre squadre medie (medie finanziariamente) per poter ambire a competere con le grandi. Non ci raccontiamo le favole.

  5. La Fiorentina, secondo me, ha bisogno di un cambio di proprietà.
    Con questi – dopo 15 anni è ormai chiaro – non si arriverà mai da nessuna parte.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*