Questo sito contribuisce alla audience di

Galli: “Simeone ieri avrebbe rincorso anche i piccioni e i gabbiani. Pioli? E’ il valore aggiunto, guardate cosa combinano al Milan…”

L’ex portiere e dirigente viola Giovanni Galli ha parlato così a Lady Radio della prestazione della Fiorentina: “E’ un gran messaggio di forza quella della Fiorentina di ieri, di organizzazione difensiva. Ieri ho visto una difesa a tre e mezzo, dove Biraghi era costretto ad uscire spesso su Hysaj, lasciando poi un tre contro tre in area con gli altri componenti della retroguardia. Dalla parte opposta facevano magari più paura gli inserimenti di Hamsik per cui Laurini rimaneva un po’ più bloccato. Volutamente Pioli ha scelto di far salire molto più alto Biraghi. Pioli valore aggiunto? Assolutamente, basta vedere cosa sta succedendo al Milan, che ha speso l’ira di Dio e c’è una confusione che la metà basta. E’ vero che Pioli si è sobbarcato di responsabilità, mettendoci la faccia, però è anche un tecnico preparato, ha sempre migliorato le squadre dove ha lavorato. Le prestazioni di Thereau e Simeone sono l’emblema di quanto lo seguano: l’argentino avrebbe rincorso anche piccioni e gabbiani se fossero passati dal San Paolo da quanto impegno ci ha messo. Sportiello? Di parate eccezionali non ce ne sono state, però mi è piaciuto, l’ho visto sicuro e padrone, non ha mai trasmesso nervosismo. Per i difensori è sinonimo di serenità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. gaetano silluzio

    Si stava cominciando a criticare Simeone. Meno male che i più si sono calmatii. Ha segnato 5 reti, ha messo lo zampino in tante altre e corre (forse troppo..) dannandosi l’anima in tutto il reparto d’attacco. Lasciamolo in pace e lasciamolo crescere-

  2. Ieri ho visto una gran Fiorentina. Forza cosi’.

  3. …ieri ho visto miglioramenti notevoli contro il napoli da parte di simeone, nel controllo di palla e nella difesa della stessa…..se son rose fioriranno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*