Galli: “Sousa vuole la medaglia perché ha resistito tutto l’anno con questa squadra? Lui è qui per allenare non per scegliere”

Ex portiere della Fiorentina, Giovanni Galli, a Lady Radio torna sulle parole di ieri di Paulo Sousa: “Sono sempre più amareggiato perché vorrei che la Fiorentina vivesse realtà più semplici, più regolari e invece si esce sempre da partite, come quella di ieri, in cui nei 90 minuti puoi meritare di perdere così come di vincere. Poi nel dopo partita leggo le parole di Sousa e non riesco a capire questo comportamento destabilizzante. Quando dice che non è la sua squadra che messaggio dà? Pensa che gli si debba dare la medaglia perché ha resistito tutto l’anno? Da dipendete qual è dovrebbe gestire e tirare fuori il meglio dai 25 giocatori che la società gli mette a disposizione. Lui non è alla Fiorentina per scegliere ma per allenare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20 commenti

  1. FREDATOR,un allenatore può dare indicazioni sui ruoli che lui ritiene carenti,e prendere atto di chi gli mettono a disposizione,non può certo indicare quali giocatori acquistare,anche perché lui non conosce le disponibilità effettive della società. Se poi i giocatori che gli vengono acquistati non sono di suo gradimento,lo fa presente alla società e,se ritiene di non poter lavorare con la rosa messagli a disposizione,da le dimissioni e se ne va. Ma se lui resta,non può rompere le balle ogni tre giorni con piagnistei e frecciate alla società. Se dove lavoro,il mio direttore mi chiede se per due anni voglio spostarmi di reparto e mi spiega quali tipo di mansioni andrei a svolgere,ed io accetto quell’incarico, poi sto due anni a fare quello che mi è stato prospettato,altrimenti rifiuto e chiedo se posso restare nel mio reparto attuale. Non è che accetto lo spostamento e dopo sei mesi inizio a rompere le scatole e a lagnarmi col direttore. Che uomo a pera sarei? Sousa una volta appurato le scelte societarie estive(e lui sapeva benissimo e da mesi,cosa sarebbe successo sul mercato,come qualunque altro allenatore di qualsiasi squadra),se queste non erano di suo gradimento,firmava le dimissioni e si toglieva dai tre passi. Ma per voi i Dv sono braccini da condannare,mentre Sousa,che si è guardato bene dal rinunciare al lauto ingaggio che percepiva dai Dv,è un grande furbacchione,un ganzo,mentre per me,anche fosse il più grande allenatore del mondo di tutti i tempi,sarebbe un ometto da frattaglia. Ognuno la vede e la pensa come vuole.

  2. Questo presunto allenatore è mediocre ,se fossi un giocatore della fiorentina che non ha giocato molto melo mangerei!!!non è nemmeno un uomo serio

  3. Invece di mandare messaggi polemici il signor Sousa, se non era contento del mercato ad agosto poteva dimettersi, se non lo ha fatto deve stare zitto e fare il lavoro per il quale è profumatamente pagato.

  4. Quello del mister ieri è l’ennesima perla dell’anno..ok avrai i tuoi motivi ma non puoi permetterti di mandare frecciatine alla tua società che ti paga anche bene tra l’altro.poi voglio dire venivi dal Basilea non dal Real Madrid…voglio vedere dove va e cosa riuscira’a vincere questo presuntuoso..come Montella…ricordatevi che chi è andato via da Firenze…non mi sembra che poi abbiano vinto o fatto cose straordinarie…mi sto riferendo Piu che altro agli allenatori che sono passati di qua

  5. Ancora non vi rendete conto che con tutte queste lamentele (giuste, ma inutili e dannose) gli avete dato tutti gli alibi possibili e immaginabili. Pensate davvero che il problema dell’anno scorso e in parte di quest’anno sia stato un terzino in più o in meno? In casa abbiamo gettato alle ortiche una marea di punti per scelte cervellotiche dell’allenatore. Questi sono i fatti.

  6. Commento postato in risposta a Lucabilly1963,ovviamente.

  7. D’accordissimo sul non offendere le persone. Magari potresti usare le stesse parole ammonitrici quando si leggono parole come “ciabattini,pezzenti,pezzi di m…a,spilorci,morti di fame,usate a più riprese e tutti i giorni nei confronti dei Dv. Oppure ci sono persone che si possono tranquillamente offendere,ed altre che invece sono inattaccabili???

  8. VIA SOUSA E DARIO DA FIRENZE INSIEME..FV

  9. Non è che lo sbandiera alla prima occasione, ma anche alla seconda e terza e quarta e quinta ecc ecc insomma in ogni occasione . A me operaio se tenesse un comportamento simile verso la ditta sarei licenziato per giusta causa non capisco,lo so ma non capisco, perché non possa essere effettuato anche a sti tipi che si definiscono lavoratori anche loro. A casa Paulino devi andare a casa e.se vuoi parli li.

  10. Io trovo paradossale che uno che sono più di quaranta anni che vive nel mondo del calcio voglia FAR Passare il messaggio che l’allenatore non deve partecipare alla costruzione della squadra che lui dovrà allenare …lui sa benissimo che alla base dei buoni risultati c’è la stretta collaborazione tra società e allenatore ….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*