Gallovich: “Jorgensen non può essere il team manager banale, deve fare da spalla a Corvino”

Jorgensen2

Il vecchio procuratore di Martin Jorgensen, Ippolito Gallovich, a Radio Bruno parla del possibile coinvolgimento del danese nella Fiorentina: “Martin sarebbe un leader che potrebbe prendere il posto, talvolta, dell’allenatore nella gestione del gruppo. Con lui certi scherzi, certe scenate, non si vedevano certo ai tempi in cui giocava nella Fiorentina. Non so come organizzeranno lo staff e di quali figure Sousa vorrà circondarsi. Lo vedo però più al fianco di Corvino, magari a sondare anche il mercato scandinavo, ma non come team manager banale. Più come intermezzo tra la dirigenza e la parte tecnica, un mentore per i più giovani che magari faticano ad ambientarsi. Un ruolo dirigenziale insomma, non sul campo, che possa rappresentare un continuum tra i vertici e la squadra. Una figura alla Nedved, che fa un lavoro alla Juve che non si vede ma è importantissimo. Ritorno di Corvino? E’ un personaggio di grande esperienza, molto astuto e capace, sa fare gli interessi della società. Per cui mi sembra un’ottima scelta, in un momento dove la Fiorentina con pochi ritocchi ed un po’ più di determinazione può essere un outsider per il prossimo campionato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*