Questo sito contribuisce alla audience di

Gamberini a FN: “Che momento difficile per essere il capitano della Fiorentina. Ma io non mollerò”

La fascia di capitano al braccio in un periodo non propriamente facile. Parte da qui la chiacchierata di Fiorentinanews.com con Alessandro Gamberini: “Non è un momento positivo, mi sento tante responsabilità addosso, ma posso garantire che non mollerò. Ho la coscienza a posto dal punto di vista dell’impegno personale e cerco di tenere alto il morale dello spogliatoio anche quando arrivano delle sconfitte inaspettate come contro il Lecce”.

Da capitano, come giudica l’inserimento dei giovani in prima squadra?

“Devo dire che mercoledì a Roma hanno fatto un primo tempo bellissimo, come del resto ha fatto la squadra. Secondo me hanno tutti un grande avvenire, si stanno inserendo bene nel gruppo e vedo da parte loro una grande disponibilità al lavoro. Questo aspetto, unito alle potenzialità che hanno, li porterà lontano”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. uno dei capitani più ridicoli della storia fiorentina..e anche maleducato..e lui sa il perchè !!!

  2. Ma quale capitano! Per tirare su il morale dopo le sconfitte che fai nello spogliatoio? Racconti le barzellette? Ma fatti sentire in campo! Urla, incita, manda a quel paese se necessario! Questo fa il capitano, ma in campo! A vedere la tua faccia sembri più morto che vivo, sempre la stessa espressione. Ha ragione in pieno bibi

  3. Ma via. su… facciamoci del male! parliamo male anche di quei pochi che si danno da fare!!! Piattolivo sarà anche quello che va a parlare con l’arbitro, ma non fa altro in campo. Ma tanto ora si spara ad alzo zero su tutti… basta un difetto e via: brodi, bolliti, finiti, etc… Tanto è bello fare polemica. Fatela, sì, ma con ragione, se no sono parole al vento…

  4. A me personalmente piaci moltissimo… ma devo dire che il capitano della squadra deve essere più attivo in campo, era quasi più attivo jovetic mercoledi contro la roma…
    Quindi non sò che dire… anche Montolivo nonostante non tenga più alla maglia viola..è quasi sempre lui che và a parlare con l’arbitro.. forse ci vuole qualcuno di più attivo in campo, forse beharmi.

  5. Caro Gambero, nonostante quello che dici è chiaro a tutti che non sei proprio il miglior capitano che in questo momernto ci vorrebbe. Per due semplici motivi : 1) in campo non ti si sente nè ti si vede come Capitano. Tutte le volte è Montolivo ad andare dall’arbitro e a farsi sentire e non ti ho visto, mai, riprendere e rimbrottare qualche compagno per scarso impegno o per sbagli da egoismo. 2) Quando c’era Dainelli tu ne eri il comprimario ma, oggi si vede, era lui che dava la carica nervosa e di grinta al reparto difensivo nonostante le sue chiare carenze tecniche. Sei sulla via del declino tecnico e questa non è una colpa ma, se a questo si unisce la mancanza di grinta, la mancanza di furore agonistico, la mancanza di cattiveria, allora è chiaro che non puoi rivestire il ruolo di Capitano. Tocca a te comanadare i giovani accanto a te e dar loro la posizione, ma non ti si vede fare, tocca a te spronare la squadra nei momenti di difficoltà, ma non ti si vede fare, toccherebbe a te attaccare al muro, nello spolgliatoio, chi ripetutamente sbaglia comportamento o chi, spudoratamente, non si impegna, ma non si sa che tu l’abbia fatto. Il Capitano potrebbe anche essere quello che ha più immagine esterna, non quello più vecchio, ma tu non sei quello ed allora, in fondo, perchè la Società ti ha dato la fascia ? ma, soprattutto, cerca di meritartela di più, molto di più !

  6. Io so solo che lui non è il mio capitano

  7. ma andate tutti a ****** fossi io della valle vi terrei a pane e acqua ! accidenti a mè e alla mia passione x una squadra di perdenti !!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*