Questo sito contribuisce alla audience di

Garra, potenza e determinazione, perché Simeone tiene Babacar in panchina

Primo tempo con Giovanni Simeone, secondo con Babacar e la differenza nell’attacco della Fiorentina contro il Real Madrid si è vista. La partita inizia e subito l’argentino impegna Casilla con un bel colpo di testa. Poi rimane da solo circondato da madridisti e non si fa tanti problemi, ancora negli occhi la sua sgroppata sulla fascia con Nacho che non riesce a contenere la potenza e l’esuberanza del giovane Simeone che alla fine conclude l’azione con un tiro visto che nessun compagno lo aveva seguito.
Nel secondo tempo invece entra Babacar, anche con lui con voglia di dimostrare il proprio valore in un palco scenico come quello del Bernabeu ma purtroppo le qualità del centravanti moderno non gli appartengono nonostante sia migliorato tanto rispetto al primo Babacar della sua seconda avventura a Firenze. Baba resta un ottimo attaccante d’area di rigore ma finché sarà lui a guidare l’attacco della Fiorentina sarà complicato poterlo paragonare a giocatori come Kalinic o Simeone più votati al gioco di squadra e al sacrificio. Così Pioli non ha più avuto dubbi, dentro Simeone e Babacar in panchina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Maurizio Firenze(Pioli esonerato) Mazzarri in Panca

    DEVONO GIOCARE INSIEME SONO LA COPPIA PERFETTA ..UNO POCCOLO E VELOCE L ALTRO ALTO E POTENTE…SOLO PLURI ESONERO Pioli non lo vede….

  2. chiesa e simeone davanti insieme. ..chiesa non va sfinito sulla fascia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*