Gastaldello trattiene Kalinic, ma fuori area. La pericolosità del guardalinee sotto la tribuna

L’unico, significativo, episodio da moviola di Fiorentina-Bologna avviene nel primo tempo. Al 22′, Kalinic viene lanciato a rete da Ilicic e viene strattonato a lungo fuori area, da Gastaldello, anche se poi il croato cade in area di rigore. Nella circostanza ci poteva stare un calcio di punizione per i viola. A quel punto sarebbe stato interessante vedere che cartellino avrebbe tirato fuori Doveri, perché comunque Kalinic era lanciato a rete e avrebbe avuto una chiara occasione da gol. Alla fine però il direttore di gara ha fatto finta che nulla sia successo, lasciando correre il gioco.

GUARDALINEE PERICOLOSO – Piuttosto, la Fiorentina ha dovuto guardarsi dal primo assistente di Doveri, il signor La Rocca, situato sotto la tribuna coperta. Uno che ha valutato male, diverse azioni del Bologna, che dovevano essere interrotte per fuorigioco e invece…Stiamo parlando di azioni non al limite, ma anche molto chiare nella dinamica. Per fortuna la sterilità offensiva dei rossoblu ha fatto sì che tutto si sia risolto nel migliore dei modi per la Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Il fuorigioco di Babacar non c’era. Era goal sicuro
    Doveri inoltre non ha visto un fallo da tre metri: lo ha fischiato solo dopo che il quarto uomo lo ha segnalato su input di Sousa dalla panchina

  2. Per concludere:
    poteva essere rigore (a mio parere la spinta/trattenuta di Gastaldello rientra tra quei contatti al limite del fallo, difficile da sanzionare, a maggior ragione in area di rigore) e più probabilmente giallo dato che non tutti i criteri della chiara occasione da gol ci sono (chiaro possesso del pallone, altri difensori che possono intervenire, distanza dalla porta ecc..)
    Quindi per me non è rigore e se fosse stato dato più giallo che rosso.

  3. La trattenuta è l’unico fallo in cui non si realizza in un istante ma nel momento in cui cessa, se un calciatore inizia a trattenere un avversario fuori dall’area di rigore e quest’ultimo entra in area di rigore con quell’altro che continua a trattenerlo, il fallo verrà punito con un calcio di rigore, cioè nel punto in cui si concretizza. E’ come se prima dai vantaggio però poi quando entra in area di rigore non esiste più il vantaggio (spiegatelo a Rosetti che il vantaggio in area di rigore non esiste, ho ancora nello stomaco l’episodio di Montolivo che entra in area di rigore e viene falciato in un Fiorentina – Milan del febbraio 2010, partita che doveva giocarsi a fine dicembre ma fu rinviata da Zio Fester perchè i brasiliani erano già in vacanza con la testa)

  4. mahhh,veramente è stato fermato in fuori gioco Babacar,ma l’azione era regolare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*