Gelain: “Baez e Schetino mi hanno fatto vedere belle cose ma non sono pronti per Sousa”

Ezio Gelain ha avuto ai suoi ordini a Livorno i due uruguaiani Jaime Baez e Andrés Schetino, di proprietà della Fiorentina e a Radio Blu ne ha parlato così: “È stata una stagione difficile e quindi per due ragazzi stranieri trovarsi in una situazione del genere credo che sia ancora più complicato. Quello che ho potuto notare io è che i son integrati da subito bene nel gruppo, quindi umanamente sono due ragazzi a posto. E poi Baez le sue occasioni le ha avute, è andato un po’ a fasi alterne, mentre Schetino è arrivato in condizioni fisiche non ottimali. Non ha avuto purtroppo la possibilità di far vedere le doti tecniche che ha, è un po’ un mio rammarico perché sono stato un mese e mezzo a Livorno e avevo bisogno di affidarmi a giocatori che conoscevo. Ha dimostrato comunque delle belle qualità in allenamento. Baez pronto per la Fiorentina? Ancora no, ha bisogno di giocare con più continuità perché una delle cose che gli manca è proprio quella. Va a sprazzi, ha facilità nel saltare l‘uomo, un ottimo calcio, però poi tende a fermarsi e questa continuità si trova giocando. Lui invece l’ho inserito da subito perché aveva le doti di cui avevo bisogno per il 4-3-3. Per ora non ha trovato la continuità in Serie B per cui il discorso Serie A è prematuro. Se loro hanno metabolizzato le situazioni che hanno vissuto nelle difficoltà di Livorno potrebbero ritrovarsele poi l’anno poi prossimo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*