La Fiorentina se la dorme, il Genoa prende tre punti. Viola squadra senza attributi

Genoa-Fiorentina riparte dunque dal minuto 28. Sono cambiate tante cose da quell’undici settembre quando un nubifragio costrinse Banti a sospendere la gara. Fischio d’inizio alle 20, arbitra Guida perché Banti è infortunato e il gioco riprenderà da dove era stato interrotto, quindi non da centrocampo. Fiorentinanews.com seguirà la gara con la consueta e seguitissima diretta testuale che potrete utilizzare per commentare la prestazione dei viola. Al termine del match spazio a pagelle e parole dei protagonisti. Premere F5 per rimanere aggiornati sulla cronaca.

Fiorentina: Tatarusanu, Salcedo, Gonzalo, Astori, Milic (Kalinic), Vecino, Badelj (Tello), Sanchez, Bernardeschi, Olivera (Ilicic), Zarate.

94: Finisce qui. Una Fiorentina senza attributi dorme per un’ora e il Genoa si porta a casa 3 punti.

93′: Contropiede guidato da Zarate Bernardeschi prende il pallone e lo spara in curva. Prestazione allucinante del numero 10.

91′: Nel Genoa entra Ncham ed esce Rigoni.

90′: Ilicic serve Simeone che entra in area, evita Gonzalo e alla fine arriva Sanchez che di spalla lo butta giù e prende la rimessa dal fondo. Saranno 3 i minuti di recupero.

89′: Lazovic fa ciò che vuole ed arriva in area piccola, serve Simeone che però impatta su Gonzalo e alla fine Tata para.

88′: Ultimo cambio per Sousa dentro Tello e fuori Badelj.

88′: Genoa in totale controllo di partita e di pallone. La Fiorentina guarda.

84′: Ammonito Badelj che stende Izzo sulla trequarti viola.

82′: Nella Fiorentina dentro Ilicic e fuori Olivera. Nel Genoa entra Orban ed esce Laxalt.

82′: Simeone contro tutti e Astori gli regala un fallo evitabile.

81′: Tiro velleitario di Bernardeschi. Para centrale Perin.

79′: Il Genoa ha parcheggiato l’autobus davanti a Perin. 10 giocatori davanti al portiere e una Fiorentina lenta non trova spazio.

78′: Badelj al limite dell’area pensa al ritiro poi ci ripensa e serve nessuno sulla destra.

76′: Ammonito Lazovic per gamba tesa su Olivera.

73′: Bernardeschi in area controlla male ma riesce ad incunearsi tra tanti uomini ma non riesce a calciare per l’intervento di Burdisso.

72′: Cross lento e alto di Olivera, Sanchez va a saltare ma la palla rimbalza fuori area. Vecino stoppa di petto e prova il tiro al volo. Palla alta.

70′: Genoa ad un passo dal raddoppio. Izzo scende e serve Lazovic, cross arretrato per Rigoni che tira piano ma preciso, palla di un soffio fuori.

68′: Fiorentina che ha preso sì campo ma non riesce ad accelerare il gioco e a trovare il varco giusto.

66′: Campo asciutto ma improponibile, sembra una pista di ghiaccio…

64′: Izzo serve Lazovic che brucia Olivera e si invola, mette in angolo Astori.

63′: Fiorentina che sta prendendo un po’ di campo, ma il Genoa, specie quando pressa i difensori, fa sempre paura.

61′: Cambio nel Genoa, fuori Ninkovic e dentro Ocampos.

60′: Angolo di Bernardeschi, sfiora di testa Zarate ma sul secondo palo Vecino non riesce a deviare in porta.

60′: Ammonito Ninkovic per fallo su Salcedo.

59′: Traversa di Zarate! Fa tutto da solo scarta l’uomo e da lontano tira. Destro che si stampa sulla traversa.

56′: Fiorentina in grossa difficoltà tutte le volte che il Genoa pressa. Difficilissimo iniziare il gioco con i difensori.

54′: Dunque resta in campo Zarate che si allarga però sulla sinistra.

53′: Entra Kalinic con Milic che gli fa spazio.

51′: Angolo di Bernardeschi, Gonzalo di testa ma rimpallato da un difensore e Perin para senza problemi.

50′: Contropiede Genoa che parte con il recupero di palla ruvido di Cofie su Vecino, si invola Simeone che dal limite dell’area spara in porta. Palla altissima.

49′: Possesso palla sterile per la Fiorentina che non riesce a trovare un varco nella difesa del Genoa.

48′: Sanchez recupera il pallone e serve Olivera che sbaglia un passaggio elementare mettendo la palla in fallo laterale. Intanto si scalda Kalinic.

46′: Zarate conquista il pallone e serve Milic che la rende male all’argentino e Izzo anticipa.

45′: Comincia il secondo tempo con le stesse formazioni. Possesso palla per il Genoa. Forza Fiorentina!

45′: Finisce senza recupero il primo tempo. Genoa meritatamente in vantaggio, Fiorentina inspiegabilmente assente.

44′: Gioca solo il Genoa. Tanta intensità e la Fiorentina non trova il bandolo della matassa.

41′: Possesso palla a favore del Genoa. Fiorentina che prova a portare il pressing alto alla ricerca della sfera.

39′: La Fiorentina non pare aver ancora capito che la partita è iniziata. Lenti i viola, senza idee e con tanti errori sino ad ora…

38′: La sagra dell’errore della Fiorentina ha dato i suoi frutti. Al terzo tentativo, e al terzo errore grossolano il Genoa ha sfondato.

37′: Vantaggio del Genoa. Cross di Ninkovic, Lazovic tutto solo, dimenticato da Milic, sul secondo palo insacca.

35′: Altro errore in difesa, Astori cerca di portare il pallone sul fondo ma se la fa soffiare da Rigoni, palla in area per Simeone che non ci arriva. Che svarioni in difesa!

34′: Lancio di Izzo, Tatarusanu esce malissimo fuori area su Simeone di spalle e spalanca la porta a Rigoni che tira a botta sicura, Gonzalo respinge in area piccola.

33′: Partita spigolosa con il Genoa che pressa alto e non fa giocare la Fiorentina. Viola che cercano di sfondare prevalentemente sulla sinistra.

31′: Astori passa ad Astori, il pallone rimbalza male e per poco Tatarusanu non si fa autogol…

30′: Izzo sbaglia il passaggio, Bernardeschi anche recupera sulla trequarti e serve Zarate al limite dell’area, l’argentino si gira e prova il mancino. Palla alta.

29′: Da queste prime battute vediamo un Olivera sulla linea difensiva con Milic esterno alto.

28′: Si riparte dunque con Guida che lascia la palla a Perin.

Scendono in campo le due formazioni. Fiorentina in completo bianco come sempre capitanata da Gonzalo.

Tutto pronto a Marassi per la mini partita. Si riparte dal minuto 28.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

146 commenti

  1. sousa sembra fare di tutto per essere licenziato,oltre alla formazione un pò bizzarra non ha saputo motivare i suoi giocatori, visto che grinta ha il genoa ?
    certo anche un pò di sfortuna e quell’entrata su bernardeschi ””

  2. Sousa vuole andare in vacanza a Gennaio

  3. Ma tutti questi professoroni che, in totale assenza di critica costruttiva, non sanno far altro che prendersela con l’allenatore (facile, vero?) quando per esempio, gli errori più gravi, che ci hanno portato alla sconfitta, li hanno commessi tre titolari (Tata, Astori, Milic) ci vogliono spiegare quale sarebbe dovuta essere la formazione da mandare in campo stasera?
    Valero e Babacar (e Toledo) sono infortunati, Kalinic e Ilicic non possono giocare tutte le partite ogni tre giorni (stiamo giocando 5 partite di seguito in 15 giorni di cui tre fuori casa con la trasferta all’estero: giovedi, lunedi, giovedi, domenica, giovedi) rischiando di farsi male, Chiesa ha giocato le ultime due partite con notevole spreco di energie. Mettendoci pure Tello, che non vi piace, qualcuno degli esperti vuole provare a fare una formazione più competitiva ? Questi sono i giocatori disponibili rimasti:
    Tata, Dragowski, Lezzerini;
    Tomovic (ammonito), Rodriguez, Astori, Olivera, Diks, De Maio, Salcedo, Milic;
    Vecino, Badelj, Sanchez, Cristofaro, Bernardeschi, Tello, Hagi
    Zarate, Chiesa, Perez

  4. Tutto nella norma la classifica attuale rispecchia il valore di questa squadra che quest’anno non andrà oltre il 5-6 posto…se ci arriveremo…

  5. Sousa, via da Firenze SUBITO, anzi, prima…una formazione del genere poteva allestirla soltanto un vero ******

  6. Commentate a mente fredda e non adesso, perchè siete accecati dalla rabbia della sconfitta. Il Genoa se gli regalavamo il gol preso in 5-10 minuti del solito black out difensivo, stasera non solo non vinceva ma addirittura perdeva. Abbiamo rifatto la solita partita con l’Inter, invece di prendere 3 gol in 20 minuti ne abbiamo preso uno in 10 minuti. Il secondo tempo è appannaggio della Fiorentina, il Genoa non si è visto, solo sul finale e un tiro ad inizio secondo tempo a lato del palo, poi solo Fiorentina che palleggiava come sa fare. Abbiamo preso una traversa e su Bernardeschi s’era un rigore piuttosto evidente. Non ultimo ricordatevi le 3 pappine beccate dalla Juventus a Genova. Il Genova ha giocato poco perchè è la Fiorentina che ha imposto il suo gioco. Ripeto, peccato il gol subito DEMENZIALMENTE, prima Tata che fa quasi auto rete, poi Astori che perde palla come un ebete e poi il gol, il tutto in 5-20 minuti di alienazione mentale della difesa. Ma nel secondo tempo ho visto solo viola giocare. Peccato non aver almeno pareggiato che ci stava tutto senza problemi. Comunque a Genova ci stava di perdere.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*