Questo sito contribuisce alla audience di

Gheorghe Hagi: “Ecco la differenza tra il calcio rumeno e quello estero. Ianis mi ha detto che…”

Ianis Hagi riscaldamento. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Gheorghe Hagi, bandiera del calcio rumeno e padre del giovane viola Ianis, ha parlato a Digisport del momento che sta trascorrendo suo figlio a Firenze: “La differenza tra il calcio rumeno e quello estero è legata alla velocità di gioco. In Italia i giocatori pensano, passano e si muovono più velocemente di noi. Ianis mi ha detto ‘papà, qui devo guardarmi attorno prima di ricevere palla, per essere più veloce‘. Ma che si adatterà e che si troverà sempre meglio con il passare dei mesi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Questi giovani vanno fatti giocare,con Bernardeschi e Chiesa siamo un passo avanti,ma bisogna insistere

  2. Il padre era un grande talento ma è venuto in Italia quando oramai dal punto di vista tattico era difficile imparare (tipo 28-29 anni se non ricordo male).
    Ha fatto bene ma avrebbe potuto fare di meglio.

    Il figlio invece è più fortunato da questo punto di vista, è venuto a 18 anni.
    Fra 3-4 anni (se dovesse mantenere le promesse) sarà un BIG!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*