Gheorghe Hagi: “Il mio erede è Ianis, diventerà un grande numero dieci. Ecco il mio progetto in Romania”

Ianis Hagi in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Ianis Hagi in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Gheorghe Hagi, : “Il nostro obiettivo in Romania è di investire sul vivaio, cercando i giovani migliori a livello nazionale per farli crescere all’interno della nostra accademia. Vogliamo fare un bel calcio con spirito offensivo, con l’obiettivo di far arrivare più giovani ad alto livello. La filosofia è semplice: la pressione la portano i giocatori d’esperienza, ma il giovane deve avere spazio perché sennò non può crescere. Ci sono tanti ottimi giovani a livello europeo, solo il tempo potrà dare un giudizio. Eredi in Europa? Mio figlio Ianis. Diventerà un grande numero dieci, deve lavorare tanto e solo il tempo darà la risposta definitiva. L’Italia deve migliorare in tutto, tanti paesi sono avanti: anni fa era davanti a tutti, ma adesso deve recuperare a partire dalla Nazionale. Giudizio sull’Italia di Ventura? Non vedo il numero dieci, devono esserci almeno due giocatori in grado di fare la differenza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Il ragazzo ha tutte le potenzialità per diventare un gran bel giocatore, speriamo dì vederlo in campo più spesso

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*