Questo sito contribuisce alla audience di

Giani: “I Della Valle molto sensibili al clima ma a Firenze è scattata la responsabilità. Stadio? Non capisco questo grande ottimismo”

Membro uditore del Cda della Fiorentina, oltreché presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani a Radio Bruno ha parlato del momento della proprietà viola: “Ritengo che Andrea Della Valle abbia un rapporto e un amore dimostrato in questi 15 anni, però con lo stesso sentimento che mi porta a condividere un po’ di sua delusione, direi di smettere di passare dai grandi odi ai grandi entusiasmi. Siamo consapevoli che con i Della Valle la Fiorentina è sempre stata nelle posizioni medio-alte della classifica, consapevoli anche che è mancato quell’acuto che mi auguro possa arrivare. Quello che mi rasserena è che nel Cda di ieri, è stato ribadito con forza che la Fiorentina ha quegli obiettivi praticabili, cioè quelli di arrivare tra le prime 6 squadre del campionato, per entrare in Europa, e tra le prime 4 in Coppa Italia. Con queste caratteristiche si sta dando vita ad una squadra in cui la mercificazione del giocatore non è il primo punto, ma puntando a 4-5 perni e poi sui giovani, possibilmente italiani. Con un tecnico che si presenta con grande entusiasmo ed equilibrio, penso che debba ripartire dalla difesa perché nell’ultima stagione non è stata all’altezza di un attacco da grande. Se sono ancora preoccupato? I Della Valle sono molto sensibili al clima della città e mi è sembrato che a Firenze sia stato percepito che l’addio dei Dv avrebbe creato un grande vuoto. E’ come se fosse scattato un senso di responsabilità. Mi pare che i Della Valle abbiano portato molto rispetto alla città, per cui è come se si fosse riassestato il quadro. Stadio? Quello è una sorta di argomento tabù, alcune dichiarazioni delle ultime settimane, inneggianti al grande ottimismo, mi stupiscono. Ne riparleremo concretamente quando ci sarà la nuova Mercafir a Castello”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. @Mario tn, in tanto mi devi dire come fai nell’affermare che si finirebbe nelle mani della mafia Cinese perché se hai delle prove bene altrimenti faresti meglio ne stare zitto , perché ti informo che ci sono anche persone oneste nell’ambito Cinese come ci sono persone oneste in Italia e delinquenti .

  2. Membro uditore…. Già questo fa capire la portata del personaggio, ricordo al membro che tutto questo ottimismo l’ha manifestato proprio quello che lecchi , quello del clima , insomma quella fa.. Di andreino.

  3. A Trento fanno fatica a parlare l’italiano.
    Figurati cosa possono capire di calcio e di tutto ciò che ruota attorno.
    Mario Tn è uno di quelli che tifano per la Fiorentina (anche se sarebbe piu giusto dire che tifano per i DV) e mi fanno vergognare davanti ad altri tifosi avversari.
    Annoverare nel nostro tifo certa gente è una vergogna assoluta!!
    Via queste m**** trentine!!!!
    Siete gobbi dentro. Servi della gleba.

  4. Rispondo al leccavalle Mario tn…Meglio in mano alla mafia cinese che aspira i club acquistati in Italia a farli vincere che la peggiore della proprietà della storia della Fiorentina dal record assoluto a zero titoli..Oltretutto ultimamente siamo tecnicamente ridimensionati a livello di Bologna e Udinese…Ben vengano i cinesi…Se i tifosi viola pro-Cina ti fanno pena,i leccavalle mi fanno cagare per stupidità cronica

  5. Sono onesto ti sembra poco

  6. Vorrei avere l’ottimismo di Luca e Barabba, in realtà temo che questi le stiano tentando tutte pur di vedere quello che nn c’è.
    Le parole stesse del tartina, quando dice ” i DV sono molto sensibili al clima della città …” dimostrano, che questi hanno intenzione di tirare a diritto.
    Sicuramente siamo al tramonto dell’era DV, ma temo che come è successo in passato, la cosa andrà per le lunghe.

  7. Giani a sevire tartine ai rinfreschi…..E che i ciabattini si comprino l’Asculi calcio!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*